La serie televisiva che vede come protagonista un cavallo antropomorfo, star di Hollywoo, ha riscosso un notevole successo tra il pubblico, spingendo tutti noi a riflettere sul mondo che ci circonda e, soprattutto, su noi stessi e le nostre azioni. Noi di The Brain Of Pop Culture abbiamo pensato di ricordarvi le frasi che più ci hanno emozionato.bojack horseman image

 

Prima stagione

  • No! Forse perché sei carina, o forse perché sei anche magrolina, col tempo hai imparato a cavartela ma voglio che tu sappia che le tue azioni hanno delle conseguenze sugli altri. Ti odio! Sei una persona spregevole… e il fatto che non capisci di essere una persona spregevole, non ti rende certo meno spregevole. (BoJack Horseman, episodio 2)

 

  • Sai qual è il problema che hanno tutti quanti? Che vogliono sentire solo quello di cui sono già convinti. A nessuno interessa mai sentire la verità. (BoJack Horseman, episodio 2)

 

  • Hai ragione: io non ti amo, tu non mi ami. Siamo solo due persone sole che cercano di odiarsi un po’ meno.  Forse è così che deve andare. Forse è così che andrà. (BoJack Horseman, episodio 7)

 

  • A volte sento come se fossi nato con una perdita e ogni cosa buona che ho iniziato fosse gocciolata via lentamente da me e ora non c’è più e non tornerà più dentro di me. Troppo tardi. La vita è una serie di porte chiuse, non è vero? (BoJack Horseman, episodio 9)

 

  •  L’universo è solo un vuoto crudele e indifferente, la chiave per la felicità non è trovare un significato, ma tenersi occupati con stronzate varie fino a quando è il momento di tirare le cuoia. (Mr. Peanutbutter, episodio 12)

Seconda stagione

  • Voglio fare moltissime cose con te, totalmente vestito, sobrio, nelle ore del giorno. Sensazioni sconosciute. Ti va di… mangiare o passeggiare nel parco… oh Dio sta per arrivare, non posso fermarlo… hai voglia di andare a Disneyland? (BoJack Horseman, episodio 2)

 

  • Carolyn, tu sei la star del film. E questa è la parte del film in cui ti spezzano il cuore, dove il mondo ti mette alla prova e la gente ti tratta di merda. Ma è proprio così che deve andare, altrimenti alla fine del film quando avrai tutto quello che vuoi, non ti sentirai gratificata. È pieno di stronzi là fuori, ma alla fine non contano niente perché i protagonisti del film non sono loro, non lo sono mai stati. Dall’inizio del film la protagonista sei sempre stata tu. (Rutabaga Rabbitowitz, episodio 6)

 

  • Io voglio sentirmi bene con me stesso, come fai tu e… non so come si fa. E non so se ci riesco. (Bojack Horseman, episodio 8)

Terza stagione

  • Non si tratta di essere felici, è questo il punto. Cerco solo di vivere giorno per giorno. Non posso continuare a chiedermi “sono felice? Sono felice?”, mi rende ancora più depressa. […] Io non so se credo in un’autentica duratura felicità. Tutte quelle persone brillanti ed equilibrate che vedi nei film e in tv, io non credo che esistano. (Diane Nguyen, episodio 3)

 

  • Kelsey, in questo mondo terrificante, ci restano solo i legami che creiamo. (BoJack Horseman, episodio 4)

 

  • Sì, certo, accontentati. Perché altrimenti diventerai vecchia e cinica e sempre più sola. E farai di tutto per riempire quel vuoto con gli amici e la tua carriera e del sesso insignificante, ma quel vuoto non si riempirà mai. E un giorno ti guarderai attorno e ti renderai conto che ti amano tutti, ma che non piaci a nessuno. E questa è la sensazione di solitudine peggiore. (BoJack Horseman, episodio 5)

 

  • Visto, Sarah Lynn? Non siamo spacciati. Nel grande scenario della vita siamo solo dei granellini che un giorno verranno dimenticati. Non importa cosa abbiamo fatto in passato come verremo ricordati, quello che importa è il presente. Questo momento, questo unico momento spettacolare che stiamo condividendo. No, Sarah Lynn? Sarah Lynn? Sarah Lynn?! (BoJack Horseman, episodio 11)

 

  • Diane, a te capita di guardare le stelle e immaginare dei piccoli buchini nel cielo che risucchiano l’ossigeno e poi sentirti mancare il respiro pensando a quanto siamo piccoli e insignificanti a confronto? (Capitan Peanutbutter, episodio 8)

 

  • Tu hai bisogno di essere migliore! […] BoJack, smettila. Tu sei tutte le cose che non vanno in te. Non è l’alcool, o le droghe o le merdate che ti sono successe nella carriera o quand’eri piccolo. Sei tu, okay? SEI TU! (Todd, episodio 10)

 

  • Dopo aver rischiato di annegare, decisi di non avere paura dell’acqua e da quel giorno divenni una bagnina. Durante il corso di formazione il mio istruttore disse che ci sarebbero stati momenti in cui avrei visto qualcuno in difficoltà. Ti verrà voglia di correre e di fare tutto il possibile per salvarlo ma… a quel punto dovrai fermarti. Perché ci sono alcune persone che non puoi salvare. Perché quelle persone si dimeneranno, si agiteranno e cercheranno di farti affogare con loro. (Ana Spanakopita, episodio 11)

Quarta stagione

  • Sei solo uno stupido pezzo di merda. Ma so di essere un pezzo di merda, quindi sono meglio dei pezzi di merda che non sanno di essere pezzi di merda. O forse no. (BoJack Horseman, episodio 6)

 

  •  Hollyhock:- Dov’eri finito? Sei sparito tutto il giorno.

BoJack:- Me ne vado in giro. A volte vado in un bar, mi fermo sul ciglio della strada con la macchina e…me ne sto lì per ore.

Hollyhock:- Perché?! E preferisci fare questo piuttosto che passare del tempo con me…?!

BoJack:- Hollyhock…

Hollyhock:- So che non volevi ritrovarti fuori dalla porta una figlia diciassettenne imbranata, e mi dispiace disturbarti, ma io non volev-…

BoJack:- No, Hollyhock! Sono felice che tu sia qui. Se sono una merda è solo perché sono una merda. E hai il diritto di avercela con me, ma sappi che qualunque cosa faccio non è colpa tua. 

Hollyhock:- Lo so. Insomma… lo so, ma a volte non lo so, ecco. Cioè… ha volte ho una vocina in testa che mi dice “hey, tutti ti odiano e non hanno torto a odiarti!”

BoJack:- So di che parli.

Hollyhock:- Quella voce…quella che ti dice che sei inutile stupida e brutta…

BoJack:- …sì…?

Hollyhock:- …se ne va poi, vero? E’ solo una stupidaggine da adolescente ma poi svanisce…?

BoJack:- …sì. (episodio 6)

 

Tutti coloro che amano guardare serie televisive, film e leggere libri sanno che, prima o poi, arriva un momento in cui ci si lega terribilmente alla storia raccontata e soprattutto ai personaggi, siano essi i principali o meno. La vicinanza che viene a crearsi diventa sempre più profonda tanto da spingerci ad identificarci con loro e con i loro sentimenti. Infatti i personaggi, spesso, dicono quello che noi vorremmo dire da una vita. E capiamo di non essere soli.

aesthetic and bojack horseman image