Bao Publishing annuncia l’uscita del volume integrale nelle fumetterie e librerie di varia.


Motor Girl, l’ultima opera del fumettista statunitense Terry Moore (autore, tra le altre cose, di Strangers in Paradise, Echo Rachel Rising) sta per arrivare finalmente in Italia.
BAO Publishing ce la propone in un volume unico da 256 pagine, che raccoglie tutti e 10 numeri di Motor Girl usciti negli USA con l’etichetta Abstract Studios.


Motor Girl 1


Samantha è una veterana. Tornata dall’ultima missione in una zona di guerra, si congeda e inizia a lavorare in un’officina meccanica ai margini del deserto, da sola. Di tanto in tanto parla con un gorilla gigante che potrebbe essere un amico immaginario… oppure no. Quando un disco volante precipita davanti all’officina, lei aiuta gli alieni a ripararlo. Realtà? Allucinazione?

 

Motor Girl promette di stupire con una protagonista spettacolare e con i tratti umani e profondi che Terry Moore è solito infondere ai suoi personaggi. La storia, all’apparenza surreale, punta in realtà a suscitare emozioni, riflessioni e divertimento, i quali si conciliano in una lettura profondamente attuale.

Il volume sarà disponibile in libreria e in fumetteria a partire dal 15 febbraio 2018 al prezzo di 19,00 €.


Note sull’autore:

Terry Moore (Houston, 19 novembre 1954) ha debuttato nella scena fumettistica americana nel 1993, con il primo numero della sua serie autoprodotta Strangers in Paradise, divenendo da subito una delle icone della rinascita degli autori indipendenti. Occasionalmente ha scritto e disegnato anche fumetti per Marvel e DC Comics. In Italia, le sue opere sono state pubblicate dalla casa editrice BAO Publishing. Dopo il successo di Strangers in Paradise (con il relativo Sip Kids pubblicato nel 2017), sono usciti Echo (thriller fantascientifico lungo in totale seicento pagine), la saga horror Rachel Rising e la serie Motor Girl, pubblicata in un volume autoconclusivo. Vive in Texas con la moglie Robyn.

Comments

comments

CONDIVIDI
Articolo precedenteDeadpool 2: dimenticate il Super Bowl, meglio Flashdance!
Articolo successivoJoJo: arrivano gli abiti ispirati al manga
Nato nel 1992 e allevato da due pantegane che si facevano chiamare Topolino e Geronimo Stilton. La sua vita ha preso una strana e avventurosa piega quando sono arrivati un Ranger del Texas con la camicia gialla e il capitano di un sottomarino chiamato Nautilus. Tra una pagine e l'altra non disdegna di guardare un buon film, meglio se animato perché certi sogni si realizzano solo disegnandoli. A proposito di sogni, pare che di notte veda Sergio Leone che umilia Zack Snyder in un duello di sguardi e che poi si svegli sudato.