Appena annunciati tutti i contendenti per la novantesima edizione degli Academy Awards.


Nel Samuel Goldwyn Theatre di Beverly Hills si è appena tenuta la cerimonia che ha svelato le nomination agli Oscar 2018, che verranno assegnati il prossimo 4 marzo.

Le candidature sono state svelate in due tranche: una prima, riguardante per la maggior parte le categorie cosiddette “tecniche”, ed una seconda, dedicata alle categorie più ambite (migliori attori, migliori sceneggiature, miglior regia, miglior film, miglior documentario, miglior lungometraggio d’animazione e miglior film straniero).

Di seguito la lista completa di tutte le nomination in ogni categoria.

Miglior film
Chiamami col tuo nome
L’ora più buia
Dunkirk
Scappa – Get Out
Lady Bird
Il filo nascosto
The Post
La forma dell’acqua
Tre manifesti a Ebbing, Missouri

Miglior regia
Christopher Nolan (Dunkirk)
Jordan Peele (Scappa – Get Out)
Greta Gerwig (Lady Bird)
Paul Thomas Anderson (Il filo nascosto)
Guillermo Del Toro (La forma dell’acqua)

Miglior attore protagonista 
Timothée Chalamet (Chiamami col tuo nome)
Daniel Day Lewis (Il filo nascosto)
Daniel Kaluuya (Scappa – Get Out)
Gary Oldman (L’ora più buia)
Denzel Washington (Roman J. Israel, Esq)

Miglior attrice protagonista
Sally Hawkins (La forma dell’acqua)
Frances McDormand (Tre manifesti a Ebbing, Missouri)
Margot Robbie (I, Tonya)
Saoirse Ronan (Lady Bird)
Meryl Streep (The Post)

Miglior attore non protagonista
Willem Dafoe (The florida Project)
Woody Harrelson (Tre manifesti a Ebbing, Missouri)
Richard Jenkins (La forma dell’acqua)
Christopher Plummer (Tutti i soldi del mondo)
Sam Rockwell (Tre manifesti a Ebbing, Missouri)

Miglior attrice non protagonista
Mary J. Blige (Mudbound)
Allison Janney (I, Tonya)
Lesley Manville (Il filo nascosto)
Laurie Metcalf (Lady Bird)
Octavia Spencer (La forma dell’acqua)

Miglior film d’animazione
Baby Boss
The Breadwinner
Coco
Ferdinand
Loving Vincent

Miglior fotografia
Blade Runner 2049
L’ora più buia
Dunkirk
Mudbound
La forma dell’acqua

Migliori costumi
La Bella e la Bestia
L’ora più buia
Il filo nascosto
La forma dell’acqua
Vittoria e Abdul

Miglior documentario
Abacus: small enough to jail
Faces places
Icarus
Last man in Aleppo
Strong Island

Miglior corto documentaristico
Edith+Eddie
Heaven is a traffic jam on the 405
Heroin(e)
Knife skills
Traffic stop

Miglior montaggio
Baby Driver
Dunkirk
I, Tonya
La forma dell’acqua
Tre manifesti a Ebbing, Missouri

Miglior film straniero
Una donna fantastica (Cile)
Corpo e anima (Ungheria)
L’insulto (Libano)
Loveless (Russia)
The Square (Svezia)

Migliori trucco e acconciature
L’ora più buia
Vittoria e Abdul
Wonder

Miglior colonna sonora
Hans Zimmer (Dunkirk)
Jonny Greenwood (Il filo nascosto)
Alexandre Desplat (La forma dell’acqua)
John Williams (Star Wars: Gli ultomi Jedi)
Carter Burwell (Tre manifesti a Ebbing, Missouri)

Miglior canzone
Mighty river (Mudbound)
Mystery of love (Chiamami col tuo nome)
Remember me (Coco)
Stand up for something (Marshall)
This is me (The greatest showman)

Miglior scenografia
La Bella e la Besta
Blade Runner 2049
L’ora più buia
Dunkirk
La forma dell’acqua

Miglior corto animato
Dear basketball
Garden party
Lou
Negative space
Revolting rhymes

Miglior corto live action
Dekalb elementary
The eleven o’ clock
My nephew Emmett
The silent child
Watu Wote/All of us

Miglior montaggio sonoro
Baby Driver
Blade Runner 2049
Dunkirk
La forma dell’acqua
Star Wars: Gli ultimi Jedi

Miglior missaggio sonoro
Baby Driver
Blade Runner 2049
Dunkirk
La forma dell’acqua
Star Wars: Gli ultimi Jedi

Miglior effetti visivi
Blade Runner 2049
Guardiani della Galassia vol. 2
Kong Skull Island
Star Wars: Gli ultimi Jedi
The War – Il pianeta delle scimmie

Miglior sceneggiatura adattata
Chiamami col tuo nome
The Disaster Artist
Logan
Molly’s game
Mudbound

Miglior sceneggiatura originale
The big sick
Scappa – Get Out
Lady Bird
La forma dell’acqua
The manifesti a Ebbing, Missouri

Fonte: Oscars.org

 

Articolo precedenteMinni ha finalmente la sua stella a Hollywood!
Articolo successivoBerlino 2.0 – recensione
Nato nel 1992 e allevato da due pantegane che si facevano chiamare Topolino e Geronimo Stilton. La sua vita ha preso una strana e avventurosa piega quando sono arrivati un Ranger del Texas con la camicia gialla e il capitano di un sottomarino chiamato Nautilus. Tra una pagine e l'altra non disdegna di guardare un buon film, meglio se animato perché certi sogni si realizzano solo disegnandoli. A proposito di sogni, pare che di notte veda Sergio Leone che umilia Zack Snyder in un duello di sguardi e che poi si svegli sudato.