Home » Intrattenimento » Cinema » Hedy Lamarr: diva, Catwoman e madre del wi-fi

Hedy Lamarr: diva, Catwoman e madre del wi-fi

Una nota diva di Hollywood famosa per aver fatto il primo nudo nel cinema, ma anche per aver ispirato fumetti e contribuito alla scienza.

Il nome di Hedy Lamarr vi dice qualcosa? No. Sappiate che è stata un’attrice di Hollywood negli anni ’30 e ’40. Questa diva era nota all’epoca come la donna più bella del cinema. Nasce a Vienna con il nome di Hedwig Kiesler nel 1914. Si alterna tra cinema tedesco e cinema cecoslovacco. Nel 1933 recita nel film Estasi del regista ceco Gustav Machaty, ed è il primo film nella storia del cinema a mostrare una scena di nudo integrale in un contesto non pornografico; a mostrarsi  come mamma l’ha fatta è proprio la Kiesler. Verso la fine degli anni ’30 fugge dalla Germania nazista e approda negli Stati Uniti. La sua bellezza strega talmente Hollywood che incomincia a lavorare con noti registi dell’epoca come Cecil DeMille. Ad Hollywood cambia il suo nome in Hedy Lamarr, in onore della diva Barbara La Marr.

Non solo nel cinema, ma Hedy Lamarr è stata importante anche per il mondo dei fumetti. I creatori di Batman, Bob Kane e Bill Finger, per creare la figura di Catwoman si ispirarono alla diva più bella del cinema, prendendo qualcosa anche dall’attrice Jean Harlow e dalla cugina di Kane, Ruth Steele.

Hedy Lamarr
Si noti in questo confronto come Catwoman è proprio modellata sulla diva Hedy Lamarr

La stessa Anne Hathaway, che interpreta Catwoman in The Dark Knight Rises di Christopher Nolan, ha dichiarato di essersi ispirata a Hedy Lamarr.

“Lo so che sembra strano, ma il suo respiro è straordinario. Lei prende dei lunghi, profondi e languidi respiri e li esala piano piano.  C’è un’inquadratura di Estasi dove lei esala una sigaretta e io impiegherei cinque respiri per una sua esalazione. Così, ho incominciato a lavorare molto nel mio respiro.”

Questo lo si può notare soprattutto nella scena del ballo tra Bruce e Selina, quando lei gli dice all’orecchio “There’s a storm coming, Mr Wayne.”

Non solo cinema e fumetti, ma Hedy Lamarr ha dato anche un grande contributo alla scienza. Prima di fare l’attrice, ha iniziato a frequentare ingegneria, ma ha interrotto gli studi per dedicarsi al cinema. Nel 1942 la diva, insieme al suo amico e compositore George Antheil, brevetta un sistema per guidare a distanza i siluri. Questo sistema, noto come hopping frequency, si basa sulla continua variazione di frequenze; con questo metodo è più difficile intercettare i segnali. E’ un’invenzione molto utile, soprattutto durante la seconda guerra mondiale, ma il suo brevetto non viene preso in considerazione proprio perché proveniente da una diva di Hollywood; così, il suo contributo per la guerra, come le altre star dell’epoca, sarà quello di vendere obbligazioni. Solo nel 1962 gli americani riprenderanno il brevetto di Lamarr, scaduto ormai da tre anni, per la crisi dei missili di Cuba. Non solo nel campo bellico, ma l’invenzione dell’attrice più bella del cinema è la base per le telecomunicazioni di oggi come il bluetooth e il Wi-Fi. Ebbene sì, se oggi usiamo il Wi-Fi  nei nostri computer e smartphone lo dobbiamo a una diva di Hollywood.

Recentemente Hedy Lamarr è stata anche uno dei personaggi di un episodio della serie televisiva Legends of tomorrow (e si ritorna a parlare di nuovo di fumetti e sempre DC). Nel sesto episodio della terza stagione, Helen Hunt, le leggende atterrano nella Hollywood degli anni ’40 per sistemare un anacronismo: riportare Elena di Troia nella propria epoca. Ma, la Waverider non parte perché, per colpa di Elena, Lamarr non riesce a sfondare a Hollywood e non sviluppa, quindi, la sua fondamentale invenzione. Senza quest’ultima non nasce l‘hopping frequency, non esistono più componenti fondamentali della Waverider e non si può di conseguenza viaggiare nel tempo. Perciò, le leggende si prodigano anche per salvare la carriera di Lamarr.

Legends of Tomorrow
Jefferson Jax e Hedy Lamarr che in Legends of Tomorrow ha il volto di Celia Massingham

Quest’anno è uscito il documentario su di lei dal titolo Bombshell: Hedy Lamarr Story. Tra l’altro il film ha ottenuto 95% di gradimento su Rotten Tomatoes. Per adesso non c’è ancora una data di uscita per questo film in Italia.

Dunque, Hedy Lamarr rappresenta una diva atipica. Non solo bella, ma pure intelligente.  Non solo attrice, ma anche scienziata.

E voi? Conoscevate Hedy Lamarr?

Comments

comments

Possibile crossover con Lobo
Previous post
Rumors Supergirl: Lobo aggiunto alla serie?
Next post
BAO Publishing presenta L'arte di Charlie Chan Hock Chye

No Comment

Leave a reply