Home » Intrattenimento » Musica » Chester Bennington: diffusi i dati dell’autopsia.

Chester Bennington: diffusi i dati dell’autopsia.

E’ stata rilasciata l’autopsia del frontman dei Linkin Park. Il medico legale afferma “E’ un suicidio premeditato”.

 

Il 20 luglio si è spento Chester Bennington, frotman degli amatissimi Linkin Park. L’intero web ha partecipato attivamente al cordoglio, ricordando quanto triste fosse stata la sua vita. A distanza di mesi, sono stati diffusi i dati relativi alla sua autopsia, pubblicati da TMZ (testata giornalistica che pubblicò per prima la notizia della morte di Chester e non solo, ottenne anche il certificato del decesso). I dati raccolti (disponibili in PDF) rivelano che, al momento del decesso, Bennington non era sotto effetto di droghe: c’è ben altro.

L’agente di polizia che ha trovato il suo corpo, ha dichiarato di aver trovato nel comò la prescrizione di un medicinale equivalente all’Ambien (utilizzato per curare l’insonnia) con accanto mezza pillola. C’era, inoltre, un bicchiere di Corona svuotato più della metà e una bottiglia di Stella Artois vuota. E’ stato anche ritrovato un diario con una biografia scritta a mano, ma senza date, in cui non c’è nessun riferimento alla volontà di suicidarsi.

Nonostante questo, il medico legale ha dichiarato:

I risultati dell’autopsia sono caratteristiche tipiche dell’impiccamento. C’era una storia di idee suicide”.

La moglie di Bennington, Talinda, ha ricordato che ben 11 anni fa Chester tentò già di suicidarsi: dopo aver bevuto pesantemente, uscì portando con sé una pistola. Inoltre, ha dichiarato che il marito non prendeva antidepressivi da ben un anno (almeno da quanto ne sapeva) e che sotto al suo iPhone sono state trovate le sue impronte digitali, tipico di quando era particolarmente ansioso.

La morte di Chester è il risultato di una vita trascorsa tra demoni che ti consumano; nonostante tutto, ha lasciato un segno profondo in ciascuno di noi…non verrà mai dimenticato. Il suo dolore non gli ha permesso di capire fino in fondo quanto lo amassimo.

 

I fans ricordano Chester, omaggiandolo.

 

 

 

 

 

 

 

Fonte: Rolling Stone

Comments

comments

nel mondo di alice nel paese delle meraviglie
Previous post
Nel meraviglioso mondo di Alice
Next post
Nuovo regista per il biopic sui Queen

No Comment

Leave a reply