L’autore italiano è stato premiato dall’emittente radiofonica francese.


Arriva dalla Francia un prestigioso riconoscimento per La terra dei figli, l’ultimo libro di Gian Alfonso Pacinotti, meglio conosciuto col nome d’arte di Gipi.
Stamattina, la giornalista Monique Younès, attraverso l’emittente radiofonica francese RTL, ha annunciato l’assegnazione del Gran Prix RTL de la bande dessinée 2017 al fumettista pisano e al suo La terre des fils, pubblicato oltralpe dalla casa editrice Futuropolis.


Gipi RTL 9119


Il premio, come si evince dal nome, è istituito dalla radio stessa, e viene assegnato annualmente al miglior fumetto dell’anno secondo il giudizio di una giuria formata da giornalisti di RTL, librai e utenti di internet. Dal 2004 (quando il Grand Prix RTL è stato assegnato per la prima volta) fino al 2016 tale riconoscimento è stato vinto soltanto da autori francesi, dunque Gipi è il primo vincitore di un’altra nazionalità.
La giuria di quest’anno sembra aver particolarmente apprezzato il tema famigliare ed il connubio tra la drammaticità post apocalittica e la flebile speranza nel futuro raccontata nel graphic novel del fumettista italiano.

In Francia, così come in Italia, Gipi è da molti anni riconosciuto come un eccezionale disegnatore e narratore e, già nel 2006, ad Angoulême aveva ricevuto il premio Goscinny ed il premio al “Miglior album” per il suo Appunti per una storia di guerra.

 

Fonte: rtl.fr

Comments

comments

CONDIVIDI
Articolo precedente[Recensione] Supergirl: seconda stagione disponibile in Blu-ray
Articolo successivoLa Giusta Mezura – recensione
Nato nel 1992 e allevato da due pantegane che si facevano chiamare Topolino e Geronimo Stilton. La sua vita ha preso una strana e avventurosa piega quando sono arrivati un Ranger del Texas con la camicia gialla e il capitano di un sottomarino chiamato Nautilus. Tra una pagine e l'altra non disdegna di guardare un buon film, meglio se animato perché certi sogni si realizzano solo disegnandoli. A proposito di sogni, pare che di notte veda Sergio Leone che umilia Zack Snyder in un duello di sguardi e che poi si svegli sudato.