Home » Intrattenimento » Serie TV » [Recensione] Supergirl: seconda stagione disponibile in Blu-ray

[Recensione] Supergirl: seconda stagione disponibile in Blu-ray

Supergirl 2: il continuo di stagione della cugina di Superman continua ad appassionare


Pubblicata in Italia dal 3 gennaio 2017 la seconda stagione di Supergirl proietta immediatamente lo spettatore nelle gioie, nei dolori e nella confusione che fin da subito l’attrice, Melissa Benoist, riesce a trasmettere nella sua interpretazione, praticamente “senza filtri”. La storia di Kara Denvers riprende esattamente da quando J’onn J’onzz è stato nominato nuovamente presidente del DEO e Supergirl distrusse il “maleficio” sulle menti degli uomini lanciando nello spazio profondo la struttura di Non.

L’inizio

Ogni episodio comincia con un’introduzione con la quale Supergirl si presenta:

“Quando ero bambina il mio pianeta, Krypton, stava morendo. Mi hanno inviata sulla Terra per proteggere mio cugino. Ma la mia capsula è stata mandata fuori rotta e quando sono arrivata mio cugino era già cresciuto ed era diventato Superman. Ho tenuto nascosto chi ero veramente, fino a quando un incidente mi ha costretta a rivelarmi al mondo. Per molti sono una reporter alla C.A.T.C.O. WorldWide Media, ma in segreto lavoro con mia sorella adottiva al DEO per difendere la mia città dalla vita aliena e da chiunque voglia farle del male. Io sono Supergirl!”

Queste sono le parole di Kara Denvers (Supergirl) all’inizio di ogni episodio della seconda stagione. È importante ascoltare questo messaggio introduttivo poiché lo spettatore che voglia cominciare a seguire la serie in qualsiasi momento della storia ha la possibilità di venire a conoscenza, in maniera molto veloce, degli antefatti. In ogni episodio, poi, la Warner Bros. ha deciso di inserire comunque un breve riassunto delle puntate precedenti, molto comodo per il concetto precedentemente esposto.

Kara Denvers: tra amore, amicizia e…salvare il mondo

La storia della nostra supereroina riprende subito i ritmi frenetici dell’essere una paladina della giustizia: chiamate improvvise di aiuto, villains che spuntano all’improvviso, magari mentre Kara è in giro con la sorella Alex per una semplice passeggiata. Succede di tutto e di più e lo spettatore non viene mai annoiato da dialoghi troppo lunghi o combattimenti troppo banali. Il tutto sembra ben bilanciato e la caratterizzazione dei personaggi, soprattutto quello di Kara Denvers ha colpito particolarmente. Supergirl viene interpretata da Melissa Benoist, la quale riesce a trasmettere allo spettatore i sentimenti che un essere “alieno” come lei potesse provare nelle sue varie vicissitudini.

Viene presentata in maniera impeccabile nel modo di vestirsi: sempre elegante e raffinato. Tuttavia nei rapporti con le persone, che non sono il cugino Superman, risulta impacciata e sbadata e, come ciliegina sulla torta gli occhiali da vista che porta e che tocca in maniera maniacale, aggiustandoli, denota senza ombra di dubbio una grandissima insicurezza in quello che fa fino addirittura a dubitare di quello in cui crede. La seconda stagione di Supergirl è un chiaro percorso di crescita di Kara Denvers verso una maggiore consapevolezza di sé stessa e dell’animo umano. Il percorso umano di Kara, inevitabilmente si ripercuote sulla vita parallela da supereroe che conduce: nelle conversazioni che intrattiene nei panni di Supergirl risulta molto più spigliata, diretta e sicura. Trasuda fiducia, energia ed è fonte di ispirazione per tutta la popolazione, dai più piccoli ai più grandi.

 

Amore e dovere

Un aspetto importantissimo che riguarda la sfera emotiva di Kara è il suo innamoramento con il Daxaniano Mon-El. Egli arrivato sulla Terra con una navicella tipica del loro popolo, mette subito in allarme i nostri protagonisti i quali lo tengono in stretta sorveglianza. In questi episodi, i produttori hanno voluto evidenziare in maniera abbastanza evidente la paura che si insinua nelle persone alla vista dell’ignoto, dello sconosciuto dell’estraneo. I pregiudizi, le differenze razziali e persino un passato di secoli di combattimenti innalzano da subito un muro di tensione tra Kara e Mon-El. Nel contenuto extra del cofanetto vengono presentati pregiudizi, gli stereotipi nei quali lo spettatore si immedesima.

Supergirl 2: Bar degli alieni come rifugio
Bar degli alieni

A questo proposito i produttori hanno pensato bene di creare un bar, o meglio un rifugio per gli alieni nel quale possono essere sé stessi senza essere giudicati e mostrarsi per quello che sono. È quello che i produttori hanno cercato di ricreare per rispecchiare quello che succede, seppure in maniera minore, nella nostra società: ci sono ancora episodi di razzismo, bullismo razziale e situazioni, nel mondo in cui molte persone fanno una fatica enorme ad integrarsi nella società sia a livello lavorativo che a livello di rapporti interpersonali. Il bar, dunque, rappresenta quel rifugio che tutti coloro che vanno fuori dal proprio paese natio vorrebbero trovare.

La storia d’amore che intraprende Supergirl con Mon-El sembra tanto rifarsi al famoso dramma shakespeariano Romeo e Giulietta, tanto è vero che uno dei produttori lo rinomina in maniera molto “fantasiosa”: “I moderni Romeo e Giulietta”. Il confronto è palesemente riferito alla storia d’amore tra Kara e Mon-El, il quale si rivela immediatamente una “storia proibita” come quella rappresentata nella faida che fu tra i Montecchi e Capuleti. Come queste due casate nobiliari, i kryptoniani sono gli eterni nemici dei daxaniti poiché questi ultimi sono governati da un monarca mentre gli abitanti di Krypton era perlopiù per la diplomazia e la scienza. Come tutti i supereroi della storia, anche Kara è chiamata a compiere scelte quasi impossibili per la tempra di una normale persona, ed è proprio da queste scelte che si continua a delineare il carattere forte che lo stesso Superman dichiara di non avere e, per dare man forte alla sua argomentazione, le confessa di non esser capace di compiere le scelte fatte da Kara. Persino i produttori della serie hanno dichiarato di aver conferito più forza fisica e d’animo alla nostra supereroina tanto da battere in combattimento suo cugino Superman controllato mentalmente dall’effetto di una nuova forma di kryptonite: la Kryptonite d’argento.

 

Contenuto del cofanetto

Cofanetto: seconda stagione Supergirl Warner Bros.

Il contenuto del cofanetto che contiene la stagione completa di Supergirl 2 contiene:

  • Supergirl: incontro al Comic-Con 2016
  • Supergirl: Alien Fight Night
  • “Supergirl: lo sapevate?” Curiosità per i fan;
  • Supergirl: gli alieni sono tra di noi;
  • Conversazione con Andrew Kreisberg e Kevin Smith;
  • Durata: 930 minuti c.a.;
  • Dischi: 4Lingue: Dolby Digital 5.1: Italiano, Spagnolo, Tedesco, Francese. DTS-HD Master Audio 5.1: Inglese;
  • Sottotitoli: Olandese, Francese, Spagnolo. Non udenti: Italiano, Inglese, Tedesco.

Comments

comments

La cantante Levante
Previous post
Il video del nuovo singolo di Levante, "Gesù Cristo sono io" è da oggi su Youtube
Next post
"La terra dei figli" di Gipi vince il Grand Prix RTL de la bande dessinée 2017

No Comment

Leave a reply