Home » Games » Videogiochi » Wolfenstein II: The New Colossus – Le ambientazioni

Wolfenstein II: The New Colossus – Le ambientazioni

Dall’Area51 alla Camera di Super Spesh, Wolfenstein II: The New Colossus offre al giocatore le ambientazioni più suggestive.


Nel precedente articolo, Wolfenstein II: The New Colossus – Guida alle armi, abbiamo fatto un excursus della varietà che il gioco offre in quanto ad arsenale. In questo articolo, noi di The Brain of Pop Culture ci proponiamo di addentrarci nei meandri dello scenario pazzesco che solo Wofenstein II sa offrire al player. Tra nazisti uccisi con l’accetta e altri letteralmente polverizzati, vediamo quali saranno le ambientazioni nelle quali si svolgeranno i massacri di nazisti più cruenti di sempre.

Area 52

È la località più esotica nel gioco nonché il complesso più segreto e ben nascosto sotto la città di Roswell: l’Area52. Un complesso segreto tenuto ben nascosto dai nazisti in quanto in esso effettuano ricerche tecnologie segrete naziste ed equipaggiamenti sperimentali.

Area52
Area52

L’Area52 è un complesso che fa parte di un vasto sistema di tunnel sotterranei e di strutture di ricerca.

The Ausmerzer

Il generale Engel comanda una grande nave volante e che essendo quasi inespugnabile viene definita fortezza volante: The Ausmerzer. La Bethesda afferma:

“Quando abbiamo progettato la parte di tecnologia per Wolfenstein II ci siamo ispirati molto ai computer e alla tecnologia esistente negli anni ’50 e ’60.”

The Ausmerzer: Odin Security central room
The Ausmerzer: Odin Security central room

L’immagine rappresenta una delle aree di comando della fortezza volante meglio conosciuta con il nome di Odin.

Truppe Ausmerzer

All’interno dell’Ausmerzer vengono trasportati i SuperSoldat e nella prossima immagine un gigantesco braccio meccanico sta depositando delle capsule contenenti appunto i Supersoldati.

Wolfenstein II: Ausmerzer troop transport
Wolfenstein II: Ausmerzer troop transport

Le capsule vengono trasportate in diverse aree dell’Ausmerzer oppure distribuite sul terreno sottostante.

La stanza di B.K. e Anya

Tutti ricordiamo qual è la base di B.J.: il sottomarino sede della resistenza. In esso ci sono diverse stanze assegnate ai vari personaggi. La stanza di cui parleremo è quella di B.J. ed Anya.

Stanza di B.J. e Anya
Stanza di B.J. e Anya

Questa stanza era un ex portello per lo smaltimento dei rifiuti nucleari. Gli sviluppatori della Bethesda hanno speso veramente molto tempo per dare ad ogni stanza un carattere e un’identità al fine di renderle quanto più interessanti possibili.

Manhattan post-nucleare

Una delle ambientazioni alquanto insolite sarà quella ambientata in una discarica nucleare, la quale sorge sulle rovine di quella che una volta era Manhattan, per questo chiamata Manhattan post-nucleare.

Manhattan post-nucleare
Manhattan post-nucleare

Bombardata atomicamente dai nazisti Manhattan non è altro che un vasto deserto di strutture metalliche piegate con un contorno di sagome di cemento fuso.

La strada di Roswell

Parata nazista
Parata nazista

In Wolfenstein II: The New Colossus come abbiamo detto molte volte, B.J. vive in un’America occupata dai nazisti. Tanto è vero che afferma Bethesda:

“In questo gioco abbiamo un mix surreale. Il classico sogno americano con cielo azzurro e Diners, le classiche macchine americane e ragazze sorridenti che camminano per la strada. Ma c’è qualcosa di strano in questi ambienti. I caccia nazisti stanno ruggendo nel cielo, in lontananza si intravede una parata nazista e le ragazze sorridenti di prima stanno camminando insieme ad ufficiali tedeschi. Nel gioco, quest’America particolare, popolata da nazisti, ci farà vivere momenti davvero surreali.”

Assalto al Martello di Eva

Per quanto riguarda il Martello di Eva, l’unica immagine che hanno sviluppato i creatori di Wolfenstein 2 è quella nella quale viene mostrata la fortezza aerea Ausmerzer mentre attacca il sottomarino gigante della resistenza..

Attacco al Martello di Eva
Assalto al Martello di Eva

Distilleria

Ogni giorno ai telegiornali che tutti conosciamo stiamo all’ascolto di notizie lugubre, raccapriccianti che parlano sempre degli stessi argomenti. Ma ogni tanto viene fuori una buona notizia. Così allo stesso modo in Wolfenstein II ogni tanto anziché incontrare sempre nemici, si ha la possibilità di farsi qualche amico. Quella che una volta era New Orleans ora è un ghetto nel quale B.J. collabora con Horton.

Distilleria Horton
Distilleria Horton

La distilleria è costruita in un vecchio stabilimento bancario abbandonato.

Lincoln Memorial

Così la Bethesda “denuncia” quello che accade al monumento di Lincoln:

“I nazisti hanno deturpato diversi punti di riferimento della città e uno di questi è il Lincoln Memorial. Immortalato in una scena perversa, ora il monumento rappresenta ideali totalmente diversi. Si tratta di un’immagine davvero brutale.”

Lincoln Memorial
Lincoln Memorial

Soggiorno

Il sottomarino chiamato Martello di Eva ha un’infinità di stanze da esplorare. Una tra queste che la Bethesda consiglia e che ritiene più importante da esplorare è qualle del Kreiseu Club, zona nella quale è possibile rilassarsi, parlare con gli altri membri della resistenza, giocare a biliardo e altro.

Soggiorno
Soggiorno

Nel Soggiorno si trova uno scompartimento che un tempo conservava gelosamente un siluro gigante. Ristrutturato completamente e reso accogliente per far sentire i suoi ospiti all’interno quanto più a loro agio possibile.

Manhattan Hotel

Gli sviluppatori di Wolfenstein II hanno ben deciso di far comprendere al giocatore l’orrore che ha vissuto la città quando fu bombardata dai nazisti.

Hotel Manhattan
Hotel Manhattan

Questa immagine rappresenta un Hotel esploso.

Panorama di New Orleans

Nel comunicato stampa che noi di The Brain of Pop Culture stiamo pubblicando parliamo comunque di ambientazioni che hanno subito i bombardamenti nucleari, quindi gli unici scenari che possiamo vedere sono quelli di palazzi caduti e hotel distrutti. Nell’immagine che segue viene mostrata New Orleans trasformata in un ghetto gigante.

Vista New Orleans
Vista New Orleans

È stato costruito un enorme muro intorno alla città, mentre il suo interno è lasciato lì a marcire. Quando il player giungerà in questo frangente cronologico, sarà in corso un attacco nazista con lo scopo di eliminare tutti i sopravvissuti.

Set Lab Workshop

Set sarà il personaggio con il quale avremo più a che fare nel corso della storia.

Set Lab Workshop
Set Lab Workshop

In questo episodio Set avrà il suo laboratorio supertecnologico, dove lavora senza sosta su attrezzi e armi sperimentali.

Camera di Super Spesh

Infine abbiamo la camera di Super Spesh, personaggio alquanto eccentrico che il giocatore incontrerà nel seminterrato del suo Diner

 

La Bethesda così descrive la camera di Super Spesh:

Camera di Super Spesh
Camera di Super Spesh

“Spesh è un teorico della cospirazione, che utilizza moltissimo alluminio. Questa immagine è stata una sfida divertente da realizzare.”

Comments

comments

Previous post
"Asterix e la corsa d'Italia" presentato in anteprima al ministro dei beni culturali
L'autista
Next post
L'autista (2017)- Recensione

No Comment

Leave a reply