Home » Games » Videogiochi » Wolfenstein II: guida alle armi

Wolfenstein II: guida alle armi

Tra armi personalizzate e una doppia portata di fuoco B.J. renderà l’America nuovamente un posto privo di nazisti. (Nota: potenziali SPOILER)


In tempi non sospetti, noi di The Brain of Pop Culture abbiamo divulgato un comunicato stampa della Bethesda nel quale veniva annunciato il nuovo sistema di combattimento di B.J. Ricordiamo che è stato implementato in Wolfenstein II: The New Colossus il fatto di poter avere una doppia potenza di fuoco: B.J. avrà due armi in mano da poter utilizzare per una doppia efficacia e maggiore versatilità contro i nemici più vari.

Dall’accetta alle armi pesanti

Ovviamente il pluridecorato agente speciale statunitense non si lancerà a capofitto disarmato, ma potrà contare su armi come granate, le quali gli permetteranno di aprirsi un varco tra le fila nemiche che occupano l’America. Ma partiamo con ordine:

Accetta: affetta il nemico

La cara vecchia amica accetta. Sempre utile, mai a corto di colpi e basta un po’ di olio di gomito per farla funzionare. In The New Colossus l’accetta ha una duplice funzione. Innanzitutto sappiamo perfettamente che è usata per spaccare cose in generale, ebbene B.J. la userà per fracassare casse di rifornimento ed altri ostacoli e operazioni. Siccome però, in Wolfenstein 2 siamo, letteralmente, a caccia di nazisti ecco che la nostra amica accetta risulta essere una grandiosa alleata per uccidere silenziosamente o brutalmente i nemici.

Accetta
Accetta

Nel precedente articolo sul capolavoro Bethesda, abbiamo detto che B.J. avrebbe potuto usare l’accetta anche come arma da lancio. Tanto è vero che nel corso di The New Colossus il nostro agente speciale si imbatterà in intere schiere di accette extra; tutte messe a sua disposizione pronte per essere lanciate in qualche ignaro cranio nazista o quando si è a corto di munizioni. Ciliegina sulla torta in Wolfenstein 2, le accette possono essere tranquillamente recuperate dai cadaveri e riutilizzate per abbattere altri nazisti.

 

Pistola: affidabile e pronta

Nonostante l’esile aspetto della pistola, essa non deve trarci in inganno, poiché è la miglior arma secondaria adatta agli scontri a distanza ravvicinata. È inoltre molto funzionale perché i comandanti nazisti morti lasciano munizioni a terra in quantità quasi industriali. L’utilizzo della pistola è consigliatissimo contro i nemici non corazzati.

Pistola
Pistola

La pistola in Wolfenstein II: The New Colossus aumenta di efficienza con i vari potenziamenti che ha a disposizione:

  • Caricatore esteso: più colpi;
  • Magnum: più danni;
  • Silenziatore: ottimo per assalti furtivi per continuare a mantenere un basso profilo.

Maschinenpistole: rapida e potente

Tenete presente i tipici film americani nei quali il protagonista sembra avere munizioni infinite e in uno scontro a fuoco spara alla cieca? Ebbene con la Maschinepistole avrete esattamente lo stesso effetto. Una mitragliatrice leggera in grado di “ripulire” in maniera rapida e potente una stanza in men che non si dica.

Maschinenpistole
Maschinenpistole

Come per la pistola la maschinepistole ha la possibilità di essere potenziata. Vediamo i miglioramenti:

  • Silenziatore: allo stesso modo della pistola anche la nostra mitraglietta tascabile può effettuare azioni furtive;
  • Sparachiodi: siccome, però, il nostro istinto killer prende il sopravvento quando imbracciamo una mitragliatrice, il potenziamento Sparachiodi è perfetto per montare una canna surriscaldata che spara proiettili incandescenti contro il nemico.

Sturmgewehr: potenza e precisione

B.J. durante il suo percorso troverà anche armi che provengono direttamente dall’élite nazista ed uno di questi è lo Sturmgewehr. Un fucile automatico che serve per andare subito oltre la portata delle armi a distanza ravvicinata. È un’ arma di precisione veramente molto potente.

Sturmgewehr
Sturmgewehr

I suoi potenziamenti sono:

  • La combinazione Munizioni perforanti Cartucce Jungle renderà questo fucile ad alto calibro particolarmente efficace contro i nemici più resistenti a grandi distanze;
  • Mirino di precisione: quando la distanza di un nemico è considerevole, si monta questo potenziamento e lo Sturmgewehr diventa un fucile semiautomatico più potente e preciso.

Schockhammer: come un fucile a pompa, ma tre volte più potente

È l’arma prediletta di B.J. quando serve un fuoco di sbarramento con grande potere d’arresto: lo Schockhammer è un fucile a pompa dotato di ben tre canne rotanti che sputano piombo sui poveri nazisti.

Schockhammer
Schockhammer

L’unico potenziamento che è disponibile per questa macchina di morte in miniatura è il Rimbalzo. Esso consente ai colpi dello Shockhammer di rimbalzare sulle superfici dure, permettendo al giocatore di uccidere anche quei nazisti che, paralizzati dalla paura della vostra presenza, cercano riparo in spazi ristretti o dietro ad angoli non troppo accessibili.

Kampfpistole: un lanciarazzi dell’altro mondo

In Wolfenstein II quelli della Bethesda descrivono il Kampfpistole come la perfetta rappresentazione del concetto: “Sarà anche piccolo, ma può farti molto, molto male”. È un po’ come la pistola: piccola ed ingannevole. Il problema è che comunque rimane un lanciagranate: un singolo colpo è in grado di lanciare per aria una squadra di nazisti.

Kampfpistole
Kampfpistole

La Kampfpistole solitamente spara i suoi proiettili con una traiettoria ad arco, ma con il potenziamento Razzo i potenti colpi attraverseranno l’aria in linea retta. All’impatto col bersaglio, inoltre, il potenziamento fa esplodere i proiettili garantendo il risultato.

Laserkraftwerk: non serve a tagliare solo le grate

Il Laserkraftwerk un’arma che dona immense soddisfazioni al giocatore vaporizzando letteralmente un nazista. È stata già vista in Wolfenstein: The New Order. L’arma sarà disponibile nell’unico caso in cui durante la storia si dovesse scegliere Fergus al posto di Wyatt; essa spara dardi di pura energia sovralimentata in grado di polverizzare le corazze più resistenti.

Laserkraftwerk
Laserkraftwerk

Supercarica è il potenziamento che, difficile a credersi, consente di aumentare ulteriormente la potenza di fuoco di questo capolavoro. Tenendo premuto il grilletto, infatti, basterà rilasciarlo per sparare un potentissimo raggio energetico. “Da grandi poteri derivano grandi responsabilità” è il motto di quest’arma, tanto è vero che il player che ne farà uso dovrà ricordarsi di non caricare troppo a lungo il grilletto, altrimenti la batteria elettrica del Laserkraftwerk potrebbe scaricarsi.

Dieselkraftwerk: bombe, bombe, bombe!

Come ogni gioco che si rispetti il player è chiamato ad effettuare scelte che ne condizioneranno il prosieguo. Se si dovesse scegliere, infatti, la cronologia di Wyatt al posto di quella di Fergus, avremo a disposizione il Dieselkraftwerk :un’arma che spara cariche piene di combustibile, detonabili a distanza.

Dieselkraftwerk
Dieselkraftwerk

Il potenziamento Bocca incendiaria consente a B.J. di rendere il Dieselkraftwerk un lanciagranate di napalm poiché potrà dar fuoco letteralmente alle cariche sparate in precedenza.

Handgranate: una palla avvelenata… esplosiva!

La Handgranate è un’arma che è fatta appositamente per quei nemici che si trovano in spazi ristretti o in gruppi molto lenti. La sua potenza rende il tutto divertente installando i vari potenziamenti che sono disponibili in Wolfenstein II: The New Colossus.

Handgranate
Handgranate

Come già detto il divertimento comincia con i potenziamenti da installare alle granate:

  • Schegge: rende la Handgranate un’arma a frammentazione;
  • Gasolio: si ha la possibilità di incendiare l’aria circostante;
  • EMP: lancia un impulso capace di neutralizzare qualsiasi apparecchio elettronico.

In Wolfenstein II: The New Colossus B.J. avrà la possibilità di rendere ogni singola Handgranate  una granata EMP incendiaria a frammentazione.

Armi pesanti: strumenti potenti

Ci avviamo alla conclusione di questa guida, parlando delle armi pesanti che Blazkowicz può trovare durante la sua crociata contro i nazisti.

Per poter utilizzare armi pesanti equipaggiate ai SuperSoldaten di The New Colossus, B.J. gliele dovrà prima sottrarre, quindi ucciderli. Come dice la parola, queste non posso essere utilizzate due alla volta, ma in compenso in termini di potenza sono ineguagliabili.

Esse comprendono:

  • Il Lasergewehr in grado di fondere metalli e nazisti;
  • Il Dieselgewehr rapidissimo ed incandescente;
  • L’Hammergewehr che con le sue quattro canne a fuoco rapido supera persino lo Shockhammer;

Come ciliegina sulla torta in questo arsenale di armi pesanti abbiamo il devastante Übergewehr: l’incredibile incontro tra una potenza di fuoco devastante, la combustibilità del diesel e l’energia di un laser concentrato in un unico raggio per una carneficina assicurata. La Bethesda così incita i player a procurarsene uno quando capita l’occasione:

“Chi cerca il meglio in termini di disinfestazione nazista non può non agognare l’utilizzo dell’Übergewehr. Come qualsiasi ammazza-nazisti rispettabile, anche B.J. è tentato di provare la straordinaria potenza dell’Übergewehr ma, per farlo, dovrà prima eliminare in combattimento le unità Zerstörer che ne sono dotate (in doppia copia, per giunta). Certo, l’impresa non è facile, ma ehi, è proprio per questo che B.J. ha tutte quelle altre armi a disposizione!”

Armi pesanti
Armi pesanti

Comments

comments

La colorata locandina di Cuphead
Previous post
Cuphead - Recensione
Next post
"Asterix e la corsa d'Italia" presentato in anteprima al ministro dei beni culturali

No Comment

Leave a reply