Home » Intrattenimento » Cinema » Aladdin: nel live-action sarà presente Billy Magnussen

Aladdin: nel live-action sarà presente Billy Magnussen

Billy Magnussen, reduce dal film di successo “Il ponte delle spie”, è ufficialmente entrato a far parte del cast del live-action Aladdin!

Dopo il grande successo del film “Maleficent”, del 2014, sembra imperversare sempre di più la moda del “live-action dei classici Disney”;  e dopo “Cinderella”, “Il libro della giungla” e l’ultimissimo “La bella e la Bestia”, è arrivato il momento di “Aladdin”, lungometraggio del 1992 che proprio quest’anno compie 25 anni. Esso tratta la storia d’amore tra la principessa indiana Jasmine e l’umile Aladdin, un ragazzo di strada che riuscirà a migliorare la sua condizione grazie al mitico Genio della lampada. La regia di questa pellicola è stata affidata all’ottimo Guy Ritchie (The Snatch, e Lock e Stock), il quale ha dovuto far fronte a non pochi problemi dovuti ai vari ritardi nella fase di pre-produzione.

Aladdin

Il cast comprende: Mena Massoud nel ruolo del protagonista Aladdin, Naomi Scott in quello della Principessa Jasmine, Marwan Kenzari nel ruolo del villain Jafar, e Will Smith, che interpreterà il Genio della Lampada, lo stesso personaggio cui diede la voce il leggendario Robin Williams.  Nassim Pedrad, invece, darà vita a Mara, un amico di Jasmine, un ruolo nuovo non presente nella pellicola originale. Le ultime indiscrezioni rivelano che ci sarà una new entry nel cast: l’attore Billy Magnussen interpreterà il Principe Anders, probabilmente uno dei pretendente della Principessa Jasmine. Egli ha già fatto parte di un film Disney, ossia “Into the Woods”, del 2014, nel ruolo del principe che corre in aiuto a Raperonzolo. Insomma, il physique du role ce l’ha tutto, così come le capacità attoriali, non ci resta che aspettare. Al momento non si conosce ancora la data d’uscita del film, ma il fermento intorno a questo nuovo live-action è davvero consistente. Intanto sono state annunciati numerosi remake in carne ed ossa di altri lungometraggi Disney. Tra questi: Mulan, La Sirenetta, Il Re Leone, Dumbo, La Spada nelle Roccia ed anche un sequel di Mary Poppins. Ebbene, converrà fare un abbonamento al cinema, no?!

FONTE: screenrant

Comments

comments

The Umbrella Academy
Previous post
The Umbrella Academy: Ecco a voi i supereroi "Punk" (Recensione Vol. 1)
Lady Oscar: videogioco e adattamento cinematografico per i 45 anni
Next post
Lady Oscar: videogioco e adattamento cinematografico per i 45 anni

No Comment

Leave a reply