Home » Intrattenimento » Comics » Recensione: Color Tex n.11 – Cowboys

Recensione: Color Tex n.11 – Cowboys

Undicesimo appuntamento per la testata a colori dedicata al ranger di casa Bonelli.


Come ormai avviene da diversi anni, la Sergio Bonelli Editore non manca di spedire sotto l’ombrellone i fan del suo personaggio di punta in compagnia di una sana lettura tutta a colori.
Nata sull’onda del successo della Collezione Storica a Colori, pubblicata in collaborazione con la Repubblica e L’Espresso, la collana semestrale Color Tex continua a proporre storie inedite e variopinte del nostro longevo eroe del west.

Come ben sanno i lettori più affezionati, il Color Tex estivo prevede una sola storia affidata agli autori della scuderia di Tex, mentre quello autunnale propone 4 storie brevi diverse e “sperimentali” che vedono coinvolti vari autori non necessariamente usuali per il ranger. Pronti, quindi, per una bella cavalcata di 160 pagine intitolata Cowboys?!


Cowboys

Tex 11 00

 

La copertina, come al solito per quanto riguarda il Color Tex estivo, è di Claudio Villa che ci presenta il Nostro in primo piano mentre impugna il suo fedele Winchester, ed un paesaggio desertico sullo sfondo.
Per quanto il disegno sia complessivamente ineccepibile e Villa sia bravo nel comporre il quadro, bisogna dire che il concept estremamente spartano di questa cover suggerisce davvero poco o nulla di quanto sarà possibile trovare all’interno dell’albo.

Ciò che (paradossalmente, vista la lunghezza) dice molto di più della storia è il titolo: Cowboys. Questa avventura, scritta da Pasquale Ruju e illustrata da Giacomo Danubio per i colori di Oscar Celestini, prende a piene mani da uno dei topoi più classici del western cinematografico e “texiano”, ovvero la non semplice attività dei mandriani di frontiera, costellata di percorsi impervi, avversità climatiche e assalti da parte di banditi e indiani.

La trama vede Tex Willer e il suo più affiatato pard, Kit Carson, incontrare Alan Bannon, un vecchio amico di Carson ed ex-scavezzacollo che si è dato ora a una vita tranquilla, acquistando un ranch e allevando longhorns.
Bannon, insieme ai suoi uomini, deve portare a compimento il suo ultimo viaggio da cowboy al fine di vendere il bestiame e cambiare nuovamente vita, trasferendosi a Chicago, dove ad attenderlo pare ci sia la donna della sua vita. Ad ostacolare il suo cammino c’è però qualcuno che ha un conto in sospeso con lui. Inutile dire che Tex e il vecchio Kit si alleeranno con Bannon per dargli manforte in questa impresa.

 


Testi, disegni e colori

Da un soggetto estremamente semplice e classico, Pasquale Ruju riesce ad estendere una sceneggiatura dal ritmo sempre incalzante. L’autore gioca bene tutte le carte che il western e l’avventura gli mettono in mano in modo da non dare tregua ai protagonisti.
Il grande punto di forza di Ruju quando scrive Tex si conferma essere la bravura nel concepire i personaggi secondari: tutta la “complessità” che non può essere data a Tex e ai suoi pards, la cui caratterizzazione non deve essere scalfita, viene riversata in personaggi di contorno quali Mullaney, l’antagonista principale, e Curly, il più giovane tra gli uomini di Bannon.

Tex 11 01

Degno di lodi è anche il lavoro di Giacomo Danubio, qui alle prese con la sua più lunga storia di Tex fino ad ora pubblicata. In particolare molto belle sono le sue tavole in cui il testo lascia più spazio possibile all’azione (sparatorie, inseguimenti e chi più ne ha più ne metta). Inoltre, i soprammenzionati personaggi secondari restano ben impressi fin da subito nella mente del lettore anche grazie alla sua caratterizzazione grafica. Unica pecca è forse la scarsità di variazioni nelle loro espressioni del viso che, a onor del vero però, è dovuta anche dalla costante situazione di tensione in cui l’intera avventura è compattata.

Tex 11 02

Dulcis in fundo, è proprio il caso di dirlo, la vera sorpresa di questo albo: la colorazione.
Per la prima volta su un Color Tex estivo vediamo un’applicazione del colore maggiormente curata e non più piatta e bidimensionale. Oscar Celestini, che abbiamo già visto accreditato per diverse storie brevi nei Color Tex autunnali, dona un po’ di profondità ai disegni di Danubio ed è stato sicuramente molto piacevole veder finalmente cambiare le sfumature lungo le canne dei fucili che fanno fuoco.

Tex 11 03


 

In conclusione, Cowboys, pur non essendo il più brillante tra gli albi della sua collana, segna un piccolo upgrade nella qualità che la Bonelli offre su questa testata e, allo stesso tempo, offre una bella avventura, senza eccessive pretese, e dal sapore squisitamente western, che i fan di Tex potranno godersi in queste torride giornate d’agosto.

Il Color Tex n.11 Cowboys è attualmente in vendita nelle edicole e nelle fumetterie (…chiusure per ferie permettendo!) al prezzo di 6,30 euro.

 

 

 

 

Comments

comments

Le grandi aspettative e i desideri dei fan della saga di Kingdom Hearts
Previous post
Kingdom Hearts 3: opinioni e aspettative del pubblico.
Next post
Spotify Music - for Xbox One: rendi i tuoi momenti ingame unici!

No Comment

Leave a reply