La Bonelli torna in possesso dei diritti di Dylan Dog


È proprio il periodo giusto per dirlo. Dylan Dog: Homecoming!
La notizia del giorno sul fronte del fumetto italiano è che la casa editrice milanese Sergio Bonelli Editore ha raggiunto l’accordo con la società americana Platinum Studios per l’acquisto di tutti i diritti media e consumer product di Dylan Dog.

Da ora la SBE potrà quindi realizzare prodotti sull’Indagatore dell’Incubo che non siano solo fumetti, ma anche film, telefilm, videogiochi, merchandising e quant’altro.
Ad assicurarcene è il presidente Davide Bonelli, che afferma: “‘Dylan Dog’ è uno dei nostri più importanti personaggi, amato in tutto il mondo. Siamo entusiasti di poter lavorare a progetti di merchandising e trasposizioni in altri media dell’iconico Indagatore dell’Incubo. In questo modo potremo esplorare nuove modalità di storytelling e implementare ulteriormente il franchise di successo.

Potrebbe essere l’alba, questa,  di molti progetti cross-mediali legati al personaggio di Tiziano Sclavi, che fino ad ora non ha avuto rappresentazioni degne di nota fuori dal mondo delle nuvole parlanti.
L’unico film sfornato dalla casa di produzione statunitense è stato Dylan Dog – il film (2011), che fu accolto tutt’altro che bene dalla critica, dal pubblico e soprattutto dai fan di Dylan Dog.

Fonte: sergiobonelli.it