Quello dello Youtuber ormai è un fenomeno diffuso, consolidato e amato dai teenager e non di tutto il mondo. C’è, tuttavia, un filone di Youtuber che fa parecchia tendenza: i creatori di AMV.

Cosa sono gli AMV?

Gli Anime Music Videos sono video di breve durata accompagnati da una canzone in sottofondo, nei quali gli autori cercano di far coincidere le immagini con il ritmo della musica, il tutto a livello amatoriale. Praticamente lo può fare chiunque. Un po’ di fantasia, di esperienza al computer e qualche programmino basilare di editing, ed il gioco è fatto.

L'immagine mostra un tipico ambiente di editing per la creazione di un AMV
Tipico ambiente di editing per la creazione di AMV

La regola base è usare filmati tratti dall’anime preferito e farlo combaciare con il ritmo della canzone prescelta. Da un bel po’ di tempo, però, sta prendendo piede un’altra forma di AMV. Gli Youtuber si ispirano anche a filmati tratti da videogiochi, che, ovviamente, non essendo anime vengono catalogati tra gli AMV ma chiamati cult-scene, ovvero filmati in-game. Quest’ultimo filone è un po’ più complicato delle tipiche clip tratte dagli anime. Il produttore ha bisogno di un programma più specifico, più professionale, che richiede dunque maggiori competenze. Stiamo parlando di manipolazione digitale delle immagini di un video tratto da un videogioco, includendovi animazioni in 2D e in 3D. Tuttavia, lo Youtuber che dovesse riuscire a produrre una clip con queste modalità è un pizzico più avanti della tendenza standard.

Uno dei siti “big” in questo campo è animemusicvideos.it, il quale tra gli svariati argomenti trattati dai suoi lettori, fornisce a coloro i quali vogliono approcciarsi al mondo degli AMV una guida semplice e veloce nella quale afferma:

“Se si vuole migliorare nella creazione degli AMV è necessario capire com’è fatto un buon AMV e perché viene considerato tale. Per farlo, occorrerà guardare molti video ben realizzati più e più volte, confrontandoli con video mediocri. Nell’analisi è bene porsi alcuni interrogativi come “Perché questi video sono mediocri? Cos’è che li rende mediocri? Cosa avrebbe potuto fare l’editor per rendere migliore il video?” Lo scopo di questo paragone è semplice: notare gli errori e cercare di evitarli.”

Nell'immagine viene raffigurata la pagina iniziale del sito animemusicvideos.it
Homepage del sito italiano di AMV Makers

Gli AMV sono un fenomeno dilagante. Per la maggior parte degli adolescenti è avvolgente, stimolante e dà anche possibilità di successo. Tuttavia, è bene ricordare che il fenomeno, seppur diffuso su vasta scala, deve essere usato con molta cautela. Stiamo comunque parlando di opere che manipolano altre opere audio e video che sono coperte dal diritto d’autore. In definitiva un AMV, se non opportunamente autorizzato, è illegale.

Per cui, a tutto il popolo del world wide web, se deciderete di avvicinarvi al mondo degli AMV, fate attenzione, una volta fatto questo… divertitevi!

FONTE: animemusicvideos