Le vicende della bionda Piper Chapman (Taylor Schilling) sono state le basi di quello che ormai è quasi un credo: Orange is the New Black ha conquistato non solo migliaia di spettatori, ma anche la critica.
Metacritic dà alla serie un punteggio di 79 su 100, inoltre nel 2014 è stata una delle serie più premiate ai “Critics’ Choice Television Awards 2014”, portandosi a casa i premi come “Migliore serie TV commedia”, “Miglior attrice non protagonista in una serie TV commedia” e infine “Miglior guest star in una serie TV commedia”.


Insomma, il penitenziario di Litchfield ci ha regalato momenti indimenticabili: risate, lacrime, amori, addii e sventuratamente anche dei lutti.
Finalmente, dopo un anno, le nostre eroine sono tornate, perché la 5° stagione di Orange is the New Black è finalmente online!

Dove eravamo rimasti?

Nell’ ultima puntata della quarta stagione, la detenuta Dayanara (Dasha Polanco) ci aveva lasciati tutti col fiato sospeso, indecisa se sparare o meno ad Humps (si, esatto, la guardia sadica).
La prima puntata della quinta stagione parte proprio con questo cliffhanger, giusto per portare subito la pressione alle stelle. Infatti, dopo la morte di Poussey (Samira Wiley) nel penitenziario è esplosa una vera e propria rivolta che ci porterà a scoprire nuovi retroscena e, di conseguenza, inaspettati sviluppi.
La particolarità di questa stagione sarà il focus sulla rivolta e lo scorrere del tempo piuttosto “rallentato”, dato che l’intero arco temporale suddiviso nei 13 episodi durerà in realtà solo…3 giorni!
Questa dilatazione ci permetterà di cogliere al meglio le dinamiche delle nostre detenute del cuore, farci due risate ed ascoltare la voce di denuncia che questo show esprime contro il sistema carcerario e l’intera società americana.

Anticipazioni della prima puntata della 5° stagione (attenzione, spoiler!)

Dayanara spara alla guardia? Si, ma non lo uccide (gli toccherà una sorte peggiore, ndr). Le portoricane prendono quindi il controllo della rivolta grazie al possesso della pistola, inneggiate dal resto del penitenziario. Viene dichiarata aperta la caccia alle guardie, le quali vengono spogliate di ogni loro avere per poi essere rinchiuse.
Sembra la realizzazione di un sogno, ma in realtà i guai sono dietro l’angolo.
Dayanara non sopporta la pressione come capo e, indovinate un po’, smarrisce la pistola. Piper ed Alex cercano di tenersi lontane dai problemi, ma si sa come funziona il carcere. Taystee (Danielle Brooks) e Cindy (Adrienne Moore) cercano vendetta per la morte di Poussey, pertanto occupano l’ufficio di Caputo e lo obbligano a registrare un video dove ammette cosa realmente sia accaduto. In tutto questo la famigerata Judy King (Blair Brown), che sarebbe dovuta uscire quello stesso giorno dalla prigione, inizia lentamente ma inesorabilmente a dare di matto.

In conclusione, siete pronti a gustarvi una nuova, succulenta e ricca stagione?
Allora armiamoci di divano, Netflix e popcorn, perché ne vedremo delle belle!