Correvano gli anni ’90 ed in Tv veniva trasmessa quella che sarebbe poi diventata una serie cult: “I segreti di Twin Peaks”. Oggi nel 2017, ossia a 25 anni di distanza, è stata prodotta la terza stagione dello storico sceneggiato. Nella notte tra domenica 21 maggio e lunedì 22 maggio, alle ore 3:00, era stata fissata, in contemporaneo, la messa in onda dei primi due episodi sia su Showtime, in lingua originale, sia su Sky Atlantic, con sottotitoli italiani. Purtroppo a rompere le uova nel paniere è arrivato SkyOnDemand, il quale avrebbe erroneamente reso disponibile, in anticipo, la visione dei suddetti episodi. Fortunatamente, la piattaforma televisiva è intervenuta, appena possibile, per rimediare all’increscioso imprevisto.

In fondo Twin Peaks è una serie che ha creato grande fermento ed impazienza nei fan del thriller, gli stessi fan, forse, che seguirono le primissime puntate nel 1990. In effetti, la storia originaria, ripresa in questa terza stagione, è un evergreen: una piccola città, un delitto misterioso, un detective risoluto che ritorna dopo 25 anni ad indagare; il tutto diretto da David Lynch, stesso regista, all’epoca semi-sconosciuto, oggi divenuto una pietra miliare del cinema. Il cast è formato da alcuni attori delle prime due serie, tra cui il protagonista interpretato da Kyle MacLachlan, ed anche da nuovi attori, tra cui la nostrana Monica Bellucci.

Insomma, come si suol dire a volte ritornano…ed aggiungerei, per fortuna!

FONTE: movieplayer

Articolo precedenteDONTNOD annuncia nuovo gioco di Life is Strange![VIDEO]
Articolo successivoStudio Ghibli: in produzione il nuovo film di Hayao Miyazaki
Studentessa di scienze biologiche, sono una caposcout e sono cresciuta a pane, libri e film. Ho scoperto Tarantino a 12 anni, con Reservoir Dogs e da lì è stato amore. Adoro le serie Tv, ma cerco di starvi lontana per non passarci tutte le mie giornate. Completamente assuefatta e ossessionata dalla saga di Harry Potter, non disdegno i grandi classici, tra cui Orgoglio e Pregiudizio (il mio preferito) o Jane Eyre. Ultimamente mi sto concentrando su libri di attualità, in particolare quelli riguardanti la condizione della donna nel mondo. Mi piacerebbe riuscire a conciliare il mio futuro lavoro, che vedo dietro un microscopio, alla mia grande passione per la cultura pop.