Dal 2011 la serie televisiva prodotta dalla HBO, “Il trono di spade”, non ha fatto altro che accumulare successi su successi. L’autore della celeberrima saga, George R.R. Martin, ha oggi annunciato che noi fan avremo il piacere di goderci ben 5 spin-off, affidati ad altrettanti sceneggiatori.

Egli ha, infatti, pubblicato un post in cui ha riferito: “Avevamo quattro script in via di sviluppo quando sono arrivato a Los Angeles la scorsa settimana, ma prima che fossi ripartito sono diventati cinque. Abbiamo aggiunto un quinto sceneggiatore ai quattro originali. Non rivelerò il suo nome qui. HBO ha annunciato il nome dei primi quattro e senza dubbio annuncerà anche il nome del quinto scrittore non appena l’accordo sarà formalizzato. Posso dire che è un acquisto incredibile, un bravo ragazzo e un grande scrittore, e se escludiamo me e forse Elio e Linda, non conosco nessun altro che conosca e ami Westeros quanto lui.”

George R R MartinInoltre, ha anche aggiunto: “Ciò di cui stiamo parlando sono nuove storie ambientate nell'”universo secondario” (prendendo in prestito il termine da Tolkien, a cui Martin ha dichiarato di ispirarsi) di Westeros, il mondo da me creato per le “Cronache del ghiaccio e del fuoco”. Le nuove serie saranno dei prequel, ma è improbabile che tutte e cinque vedano la luce. Per quanto mi riguarda farò la mia parte, ma ci vorrà un po’ di tempo”.

Insomma la saga che può vantare la vittoria di 24 Emmy Award, e che possiede il Guinness dei Primati per essere la serie televisiva trasmessa simultaneamente nel maggior numero di paesi (esattamente 173), continuerà probabilmente a raccogliere consensi e fan anche grazie alla realizzazione di questi ultimi progetti.

Lo speriamo perché “Il Trono di Spade” è diventato ormai un cult della nostra generazione, un cult a cui è difficile rinunciare.

FONTE: indipendent

Articolo precedenteHollywood dice addio a Powers Boothe
Articolo successivoJim Parsons e il compagno Todd Spiewak sposi a New York
Studentessa di scienze biologiche, sono una caposcout e sono cresciuta a pane, libri e film. Ho scoperto Tarantino a 12 anni, con Reservoir Dogs e da lì è stato amore. Adoro le serie Tv, ma cerco di starvi lontana per non passarci tutte le mie giornate. Completamente assuefatta e ossessionata dalla saga di Harry Potter, non disdegno i grandi classici, tra cui Orgoglio e Pregiudizio (il mio preferito) o Jane Eyre. Ultimamente mi sto concentrando su libri di attualità, in particolare quelli riguardanti la condizione della donna nel mondo. Mi piacerebbe riuscire a conciliare il mio futuro lavoro, che vedo dietro un microscopio, alla mia grande passione per la cultura pop.