Tutti i fan di Star Wars ricordano Mace Windu e la sua spada violacea. Il personaggio interpretato dallo straordinario Samuel L. Jackson, è uno dei più riusciti della seconda trilogia (si, ok, seconda in ordine cinematografico, prima in ordine temporale ci siamo capiti). La sua dipartita, inoltre, segna uno dei più grandi momenti di svolta dell’intero universo narrativo Star Wars: la definitiva conversione di Anakin Skywalker al Lato Oscuro, e la sua ascesa come Darth Vader (o Fener… ci siamo di nuovo capiti, dai).

Già da qualche tempo, Samuel L. aveva lanciato indizi e proposte in proposito a un possibile ritorno di Mace Windu, sopravvissuto alla caduta, senza un braccio e fulminato dai poteri oscuri. Da come ne parliamo, già lo capite: non ci crediamo molto.

Tutte le richieste in questo ambito, difatti, non solo hanno un sapore molto amatoriale, dettate dalla voglia di Jackson di reinterpretare il personaggio più che da bisogni di trama, ma risalgono anche a prima del grande cambiamento e passaggio di consegne ai posti di comando. Infatti, era stato George Lucas, qualche tempo fa a commentare positivamente la cosa. Le sue parole precise, in effetti, sono state qualcosa come “va bene Samuel, se per te è vivo, a me sta bene”, il che è abbastanza lontano da una conferma ufficiale.

Teniamo conto, inoltre, che Lucas non ha più molto a che fare con la saga da lui creata, oramai tutta nelle mani guantate di Topolino.

Quindi, non ci resta che dare la parola a voi lettori; cosa ne pensate della richiesta di Jackson? Vorreste vedere un ritorno dello Jedi (citazione necessaria)?

FONTE: Best Movie