Mark William Calaway meglio conosciuto come The Undertaker, dopo 27 anni di onorata carriera, al termine di Wrestlemania 33, si è ritirato.

Alla veneranda età di 52 anni e con tantissimi infortuni alle spalle, Undertaker si è tolto il cappotto, i guanti, il cappello e li ha posati al centro del ring, uscendo dall’arena di Orlando in Florida, accompagnato dai rintocchi di campana che lo hanno sempre portato sul ring, solenni, come il saluto dei fan, carico di rispetto, lacrime e applausi. Il becchino è stato e sempre sarà uno degli emblemi della WWE, la più grande federazione di wrestling al mondo.

Gli abiti di The Undertaker lasciati sul ring sullo sfondo di Wrestlemania 33
Gli abiti di The Undertaker lasciati sul ring sullo sfondo di Wrestlemania 33

Solenne ha deciso di ritirarsi come si faceva ai vecchi tempi, con una sconfitta, lasciando spazio alla nuova generazione, il vecchio che fa spazio al giovane, Roman Reigns in questo caso, che dopo aver vinto l’incontro abbandona l’arena in silenzio, lasciando spazio al Deadman per l’ultimo saluto.

Roman Reigns va via dopo la vittoria su The Undertaker a Wrestlemania 33 mentre esplodono dei fuochi d'artificio sullo sfondo
Roman Reigns va via dopo la vittoria su The Undertaker a Wrestlemania 33 mentre esplodono dei fuochi d’artificio sullo sfondo

Carriera del wrestler becchino

The Undertaker cominciò col wrestling nel 1984 in federazioni minori, facendo la sua comparsa ufficiale nella WWE, allora WWF, nel 1990, scontrandosi con due pilastri dell’epoca, ovvero Ultimate Warrior e Hulk Hogan. Il becchino ha da subito dimostrato di avere talento e di essere destinato a grandi cose. Fare un riassunto della sua carriera è impossibile, ha lottato contro i più forti wrestler degli ultimi trent’anni battendoli tutti, vinto molteplici titoli e ottenuto record grandiosi, ma in assoluto, il riconoscimento più grande e che lo ha portato nella leggenda è la Streak. Il nostro campione ha infatti collezionato 21 vittorie di fila a Wrestlemania, interrotte per la prima volta nel 2014 a Wrestlemania 30 contro Brock Lesnar, e per la seconda volta in quest’ultima edizione contro Roman Reins a Wrestlemania 33, portando quindi il suo record a 23 vittorie e 2 sconfitte nello showcase degli immortali.
E lui, The Undertaker, immortale sarà, per sempre.

Rest In Pension.

The Undertaker alza il braccio in segno di vittoria
The Undertaker alza il braccio in segno di vittoria