Kelly Hill Tone (nome d’arte di Kelly Battistella) è una DJ che ormai da diversi anni gira l’Italia suonando un genere di musica elettronica molto particolare, infatti affascinata dal sound vintage dei vecchi synth analogici e dalle sonorità 8bit dei grandi classici dei videogiochi, da sfogo alla sua creatività con l’ intenzione di creare qualcosa che prenda spunto dal passato ma che miri al futuro tramite l’ uso delle nuove tecnologie musicali.

Abbiamo avuto il piacere di fargli qualche domanda in merito alla sua vita da producer e non solo.

 

Allora Kelly, raccontaci un po’ di te e della tua passione che alla fine è diventata anche un lavoro, o sbaglio?

Più o meno! Diciamo che ho deciso di seguire i miei sogni. Un po’ rischioso ma se ami davvero ciò che fai ne vale la pena. Sono cresciuta ascoltando i Daft Punk e sognando di esibirmi in uno stage come il loro, era inevitabile che andasse a finire così!

 

Abbiamo visto anche che tra le tue passioni c’è anche il cosplay, a che età hai iniziato a praticare questa passione? e qual è stato il tuo primo personaggio?

Durante l’ adolescenza, intorno ai 16 anni. Il primo personaggio è stato quello che mi ha portato più fortuna cioè la idol virtuale giapponese Hatsune Miku.

 

La cosa che personalmente ci ha stupiti molto è il fatto che tu riesca a mischiare il “vintage” dei videogiochi 8bit con il suono elettronico attuale, hai subito iniziato con questa idea di musica oppure si è formata con il passare degli anni?

In realtà questa idea mi è venuta quasi fin da subito ma ci ho messo del tempo per costruire ed elaborare il tutto. Mi piaceva l’ idea di unire la musica elettronica al mondo videoludico.

Nel nostro blog parliamo anche di videogiochi e visto che è un mondo che ti affascina, sei una videogiocatrice anche al giorno d’oggi? e c’è mai stato per caso un titolo che ti ha ispirato per qualche sonorità o addirittura per una canzone?

Si, sono una videogiocatrice anche se non ho mai molto tempo per giocare purtroppo!

Di solito gioco a Minecraft oppure qualche volta tiro fuori il mio NES, inserisco la cartuccia di Super Mario Bros e via… Hahaha!
C’è stato un titolo che mi ha ispirato per produrre una traccia ovvero Pokemon Go! Mentre ci giocavo mi gasava molto la colonna sonora iniziale ovvero la Walking Map Theme composta da Junichi Masuda. Ho deciso così di provare a farci un remix nel mio stile un po’ Electro House e un po 8bit:

 

Cosa significa per te fare un live davanti a centinaia di persone? hai qualche rito scaramantico prima di entrare in scena?

Non ho riti particolari, in genere l’ ansia da palcoscenico mi prende nel backstage ma poi non appena salgo in consolle mi sento a mio agio! Può sembrare assurdo ma è così. Per me ogni performance è come se fosse una sorta di sfida in cui posso battere il mio record, impegnandomi e dando sempre il meglio di me!

 

Abbiamo avuto occasione, tra l’altro, di vederti più volte in giro ed ogni volta trasmetti una dinamicità e una passione per quello che fai incredibile, cosa consigli a chi ha in mente di buttarsi nel tuo genere di musica al giorno d’oggi?

Consiglio di non abbattersi alle prime difficoltà perché ce ne sono davvero tanto, di avere una forza di volontà di ferro, forte determinazione e di non arrendersi mai di fronte a niente.


Tornando al mondo dell’intrattenimento segui qualche serie tv in particolare? e frequenti spesso i cinema oppure sei piu da divano e un bel film?

Non seguo molte serie tv, preferisco i film. Mi piace andare al cinema ma anche stare sotto le coperte con Netflix. Però preferisco andare al cinema anche perché così mi ingozzo di pop corn hahaha!

Abbiamo visto che hai partecipato recentemente ad un evento alla Microsoft House a Milano, adesso stai tornando a suonare in giro? o ti prendi una pausa per l’estate?

Ho delle nuove date in programma per il periodo estivo, quindi vi consiglio di seguire la mia pagina Facebook per rimanere sempre aggiornati

 

Un caro saluto a tutti i lettori e alla redazione di The brain of pop culture!