Si è svolta in data lunedì 10 aprile 2017 l’anteprima stampa di Fast and Furious 8, film che segna il ritorno di Vin Diesel, Dwayne Johnson e del team di supporto dopo la morte dell’amatissimo Paul Walker.

Prima del film, la Dark Polo Gang – band del panorama trap romano – si è esibita portando sul palco del The Space Cinema di Repubblica i loro brani più popolari, tra cui Sportswear. Presenti all’anteprima – oltre la critica italiana – anche Duke Montana (membro del Truceklan) e il rapper Amir che ha realizzato un documentario sull’aspetto antropologico della band dagli esordi ad oggi. L’evento legato a Fast and Furious 8 è stato seguito non solo dalla critica, artisti del panorama Hip-Hop romano, ma anche da una parte di pubblico che ha avuto l’opportunità di seguire il film tramite un regolare contest. Molteplici le ovazioni da parte del pubblico alle numerose scene del film.

Dark Polo Gang cantano all'anteprima di Fast and Furious 8

Fast and Furious 8 non ha nulla da invidiare al suo predecessore.

Il film si mantiene in piedi grazie ad una elaborata sceneggiatura di Chris Morgan che mescola saggiamente azione, corse clandestine adrenaliniche e spionaggio ai massimi livelli. Se la sceneggiatura è buona, il film può solo migliorare e il regista F. Gary Gray dimostra un enorme talento di ripresa e gestione delle scene d’azione, sia in auto che durante gli scontri corpo a corpo. Il tradimento della famiglia da parte di Dom Toretto (Vin Diesel) sonda il terreno per lo sviluppo del film.

Cipher (Charlize Theron), hacker di fama mondiale e psicopatica non da poco, convince Dom ad unirsi – tramite ricatto – al suo piano terroristico atto a sottomettere tutte le nazioni del mondo. Charlize Theron interpreta un villain terrificante, dagli occhi di ghiaccio e insensibile ai sentimenti umani. Una narcisista maligna presa soltanto da sé stessa e dalla sua voglia di ottenere sempre più potere, di mettere sotto ai piedi chiunque le passi davanti, compreso Dom. I monologhi e dialoghi della Theron sono di alta caratura, intensi e psicologicamente distruttivi. Dall’altra parte Toretto riassume da vate contemporaneo la sua voglia di gonfiarla di botte senza troppi complimenti.

Il team o per i più sentimentali La Famiglia di Toretto, non riesce a credere che una persona come Dom possa averli traditi senza tanti complimenti. Dall’altra però c’è Luke Hobbs – anche conosciuto come The Rock, Dwayne Johnson o Himalaya – che non la pensa esattamente così e vuole riempire Dom di botte perché non può passare mai un po’ di tempo libero con la figlia. Il Signor Nessuno (Kurt Russell) affiancato dal Piccolo Nessuno (Scott Eastwood) recluta il team con l’aggiunta dell’inglese e vecchia conoscenza Deckard Shaw (Jason Statham).

L’addio di Paul Walker segna soprattutto l’entrata in scena di Dwayne Johnson insieme a Vin Diesel come protagonisti assoluti del film. Il celebre “The Rock” dimostra ancora una volta il suo talento come stuntman e attore, dimostrando di aver sempre meritato un ruolo da protagonista e non da personaggio secondario. Inoltre, ci si augura che lo spin-off su Luke Hobbs venga presentato davvero quanto prima.

Fast & Furious 8 denuncia anche la facilità con cui un giorno la tecnologia potrà portare seri problemi a livello terroristico: auto zombie pilotate a distanza che provocano incidenti e uccisioni di massa, missili teleguidati e testate nucleari pronte ad esplodere e a portata di clic.

In conclusione Fast and Furious 8 deve essere guardato con l’ottica di un cinecomic, di un’opera che non rasenta il reale, ma che vive in un mondo a parte, come quello del fumetto. In molti apprezzeranno sicuramente i molteplici tributi al film Captain America – The Winter Soldier dei Marvel Studios e – al venuto a mancare – Paul Walker.

Infine, Fast and Furious 8 è il cavallo di battaglia della nuova trilogia sempre con protagonisti Vin Diesel, Dwayne Johnson e l’iconico team di supporto.

 Fast & Furious 8 esordirà nelle sale italiane il 13 aprile del 2017!