Per chi ha seguito il primo episodio di Better Call Soul fino alla fine, non ha potuto non notare la dedica a fine puntata a nome di Eric Justen, ma vediamo insieme chi è.

Chi è Eric Justen?

Per chi non lo conoscesse, Eric Justen era un addetto al mixaggio audio in post-registrazione. Ovvero colui che registra i dialoghi, gli effetti sonori e la musica, per poi creare la versione finale di una soundtrack per un film, un programma televisivo oppure una pubblicità. Eric Justen è stato nominato agli Emmy’s per serie tv, come: Numb3rs, Elementary e tutte le 5 stagioni di Breaking Bad.
Purtroppo l’anno scorso, il 17 agosto 2016, è stato colto da un infarto a soli 42 anni.

Foto di Eric Justen di Better Call Saul

Vita e carriera di Eric Justen

Nato a Woodstock (IL) nel 1974, si trasferì a Los Angeles ed iniziò la sua carriera di mixing con film indipendenti alla fine del 1990. Justen ha lavorato soprattutto verso la fine del 2000 ai titoli di coda di molti film tra cui “The Fast and the Furious” e “Fa’ la cosa sbagliata”, prima di passare alla TV.
A partire dal 2008, ha lavorato su molte serie tra cui Psych, Numbers, The Good Wife, Human Target, Unforgettable, The Mysteries of Laura and Pretty Little Liars.

Justen ha lavorato sul pilot nel 2008 per lo show che ha fatto il carico di Emmy, ovvero Breaking Bad, ed è rimasto con lo staff per tutte le stagioni dello show.
Insieme al suo frequente collaboratore Jeffrey Perkins e Darryl L. Frank, ha condiviso tre nomination agli Emmy consecutivi per il miglior mixaggio sonoro per ultime tre stagioni dello show. Inoltre, Justen faceva parte della squadra di Breaking Bad che ha vinto la “Motion Picture Sound Award 2014 Editors” per il miglior montaggio degli effetti sonori.

Articolo precedenteRomics: masterclass con Sharon Calahan, direttore della fotografia della Pixar
Articolo successivoL’altro volto della speranza (2017) – Recensione
Paolo “Palzan” Balzano, classe ’90. Sono stato da sempre appassionato alla tecnologia e al mondo dell’informatica tanto da farne diventare allo stesso tempo hobby e lavoro. Da piccolo sono stato abituato a leggere libri, comics e manga di ogni tipo che mi hanno fornito una cultura di base di questa “fetta” del mondo dell’intrattenimento, quello generalmente legato ai “Nerds“. I libri in particolare hanno sviluppato in me una forte voglia di esprimere tutto quello che mi passa per la testa con la scrittura. Come ogni nerd che si rispetti di certo non potevo che estendere i miei orizzonti con l’avvicinarmi alla cinematografia in generale, consumando ore e ore di film e serie tv che da alcuni anni a questa parte sono quasi divenuti il mio hobby preferito. Avendo di base l’amore per la tecnologia infine non mi potevo certo farmi mancare tantissimo tempo perso su giochi di ogni tipo, sia online che cartacei.