E’ finalmente uscito “Blackfield V“, il quinto album in studio dei Blackfield, progetto nato dalla collaborazione tra Steven Wilson e l’israeliano Aviv Geffen.

Dopo due anni di lavoro e l’intervento prezioso di un ingegnere del suono di gran calibro, quale Alan Parsons, il lavoro è stato finalmente pubblicato dalla K-Scope, con un contenuto di 13 tracce e la partecipazione strumentale della London Session Orchestra.

 

L’album era atteso con trepidazione, ma anche con un certo timore da parte dei seguaci dei Blackfield, poichè  gli ultimi due lavori si erano rivelati nettamente deludenti rispetto alla qualità sorprendente di Blackfield I II, complice probabilmente la minore presenza, nel progetto, da parte del genio di Steven Wilson, impegnato anche lui nei suoi progetti solisti; e questa ipotesi sembrerebbe diventare una certezza quando ascoltiamo un brano come “From 44 to 48”, contenuto appunto in “Blackfield V”, interamente composto e interpretato dall’ex leader dei Porcupine tree. Già da solo, questo pezzo fa volare l’album a livelli alti di qualità:

Il brano “From 44 to 48” fa terminare con un sorriso l’ascolto di “Blackfield V”, così come la sua apertura, annunciata dalla voce di Wilson e dai suoi inconfondibili riff nella prima traccia “Family man”. Nel mezzo, anche gli altri brani partecipano a mantenere viva l’atmosfera intensa finalmente ritrovata.

“Blackfield V” è dunque un album piacevole e soddisfacente in cui, innegabilmente, la produzione ha giocato un ruolo indispensabile alla sua riuscita.

Naturalmente la voce di Aviv e la sua riconoscibile e diffusa impronta al piano, oltre che la scrittura di quasi tutti i brani, contribuiscono a fare di questo lavoro un vero “ritorno” dei Blackfield, riportando i fan all’intenzione musicale originaria dei due artisti, che collaborano ormai da anni.

Le tracce contenute nell’album sono le seguenti:

  1. A Drop in the Ocean
  2. Family Man
  3. How Was Your Ride?
  4. We’ll Never Be Apart
  5. Sorrys
  6. Life is an Ocean
  7. Lately
  8. October
  9. The Jackal
  10. Salt Water
  11. Undercover Heart
  12. Lonely Soul
  13. From 44 to 48

Buon ascolto.

ROCK ON!