Home » Intrattenimento » Eventi » Women’s March: Tantissime Star contro Trump

Women’s March: Tantissime Star contro Trump

Già dopo pochissime ore dall’ascesa ufficiale del neo presidente Donald Trump alla Casa Bianca, il 21 gennaio, le strade di Washington DC sono state invase dalla Women’s March, una marcia di protesta organizzata a cui hanno preso parte uomini e donne circondati e sostenuti da numerose celebrità.

Los Angeles, New York e circa altre 57 città da tutto il mondo hanno seguito l’esempio della capitale tingendosi completamente di rosa.
Si deciso di intitolare così questa iniziativa in omaggio alla marcia che si tenne sempre a Washington per i diritti civili nell’agosto del 1963, con  Marthin Luther King che tenne un discorso che rappresenta tutt’ora una pagina fondamentale della storia sociopolitca americana: “I Have a Dream”. Fu proprio in quella occasione che Luther King pronunciò per la prima volta quella frase.
Potrebbe quindi essere questo un punto di svolta per i diritti femminili?

L’obbiettivo è stato infatti quello di manifestare contro il sessismo e il razzismo di Trump, di cui è stato accusato sin dalle prime fasi della sua campagna elettorale.

A partire da Madonna che ha animato il corteo cantando Express Yourself, ne sono state avvistate tantissime che hanno preso parte attivamente al corteo.
Tra queste citiamo Alicia Keys che ha voluto dire la sua sulla discriminazione razziale, Scarlett Johansson che ha affrontato il tema della sanità pubblica, Natalie Portman, Jane Fonda, Jamie Lee Curtis, Barbra Streisand, Miley Cyrus e Katy Perry.


Ma non solo! anche gli uomini hanno supportato la marcia e tra loro sono stati avvistati: John Legend di recente vittima di un brutto episodio di razzismo, Jake Gyllenhaal e Mark Ruffalo.



Il Neo Presidente si è difeso ed ha così tweettato:

“Ho visto le proteste di ieri, ma ho come l’impressione che si sia appena svolta una elezione. Perché questa gente non è andata a votare lo scorso 8 novembre? Le celebrità fanno davvero male alla causa”

Come proseguirà questa protesta? Trump riuscirà a difendersi ed a resistere a così tante accuse?

 

Comments

comments

Previous post
Black Panther: Iniziate ufficialmente le riprese del film
Next post
"Music" di Paolo Bonolis: recensione

No Comment

Leave a reply