Home » Intrattenimento » Cinema » Spider – Man: Homecoming: Rivelato l’upgrade del costume

Spider – Man: Homecoming: Rivelato l’upgrade del costume

Spider – Man: Homecoming, è ospite del Comic Con Experience in Brasile dove ha ottenuto uno spazio molto ampio che riguarda la pellicola in questione, proprio oggi sono stati rivelati dettagli interessanti.

Durante la presentazione del panel Marvel, è stata rilasciata una clip per quanto riguarda il nuovo film su Spider – Man, ma purtroppo per ora abbiamo solo una breve ma concisa descrizione:

La breve clip che è stata mostrata al pubblico è stata breve, ma emozionante. Al nostro Peter Parker gli viene consegnata una valigetta contenente un upgrade per il costume, proveniente da Tony Stark. Successivamente a questa scena possiamo ammirare con grande gioia il nostro arrampicamuri che si lancia da un palazzo, e mentre spalanca le braccia possiamo notare la classica ragnatela sotto le ascelle, che ha sempre caratterizzato il personaggio.

spider-man: homecoming

La trama di Spider – Man: Homecoming non rielabora le origini del supereroe, ma si concentra sugli anni passati al liceo di Peter Parker, simile alla serie animata e il capolavoro di Brian Micheal Bandis, The Ultimate Spider – Man.

Tom Holland è il nuovo volto di Peter Parker, già visto in azione come accennato nelle prime righe in Captain America: Civil War, dove è riuscito a raccogliere un buon feedback da parte del grande pubblico.

 

Qui potete leggere alcuni articoli che riguardano Spider-Man, Micheal Keaton sarà l’AvvoltoioAmazing Spider-Man: RecensioneAmazing Spider-Man 3Nuove aggiunte al cast di Homecoming.

Ecco un estratto della nostra recensione del secondo numero di Amazing Spider-Man:

Continua in maniera buona, fresca ed elegante la serie dedicata al tessiragnatele, firmata da Slott e Camuncoli. Nonostante le varie critiche allo scrittore, che sicuramente non è a livello delle classiche storie di Spider-Man, qui non facciamo proprio nessun paragone visto che non c’è, ma la scrittura è discreta, si lascia leggere non è il male assoluto. Poi se proprio odiate Slott…beh c’è Camuncoli che solo con le sue matite vale almeno una sfogliata in fumetteria. Tanto cosa vi costa?

 

 

 

Comments

comments

Previous post
Sully (2016) - Recensione
Next post
Doctor Strange: Nuovi concept art

No Comment

Leave a reply