Home » Games » Videogiochi » Playstation Experience: Sony mostra la remastered di Crash Bandicoot

Playstation Experience: Sony mostra la remastered di Crash Bandicoot

Playstation Experience ha lanciato alcune nuove bombe, compreso il trailer della remastered di Crash Bandicoot, che prende il nome di N.Sane Trilogy.

La tanto attesa remastered che tutti aspettavamo finalmente è stata rivelata, appunto a  Playstation Experience, tramite un breve video che crea tanta attesa tra i vecchi e i nuovi fan, che potranno rigiocare una perla dell’epoca d’oro della Psone.

In calce un estratto del nostro articolo riguardante questo titolo e la sua utilità nei tempi moderni:

I reboot videoludici sono sempre un incognita. Ritrasformare e/o dare una rinfrescata ad un brand storico non è facile, perché si rischia sempre di fare più male che bene. Solitamente stravolgere lo stile del franchise non è la mossa vincente ed è questo il caso di giochi come Golden Axe e Bionic Commando, odiati sia dal pubblico che dalla critica. Talvolta, invece, si punta a dare una semplice rinfrescata alle meccaniche di gioco, portando innovazioni necessarie a rendere il titolo interessante anche secondo i nuovi canoni videoludici. Quest’ultimo caso porta diversi esempi, alcuni riusciti altri meno: Tomb Rider è un reboot che ha giovato moltissimo al brand, dopo tre capitoli davvero fiacchi su XBOX 360 e PS3, Eidos è riuscita a far evolvere il concept originale dell’omonimo franchise, prendendo spunto dalla serie Uncharted. C’è chi però non è riuscito, tramite uno svecchiamento, a rendere il proprio branddi nuovo appetibile, ad esempio Alone in the Dark sviluppato da Eden Entertaiment, reboot che ha scaturito pareri negativi sia da parte della critica che da parte del pubblico.

Ci sono poi quei titoli che rientrano in questa categoria di reboot, ma che hanno avuto un accoglienza abbastanza controversa, esempio lampante è DMC, reboot del franchise di Devil May Cry. Il gioco è stato odiato dalla maggior parte dei fan della serie originale, perché distante (come atmosfere) dalla loro amata saga, ma c’è anche chi a gradito questo titolo, basti notare il suo metacritic, che vede un’evidente discrepanza tra il metascore (media dei voti della critica) e lo userscore (media dei voti degli utenti).

Comments

comments

Previous post
Doctor Strange: Nuovi concept art
Next post
The Last of Us Part 2, annunciato con un video

No Comment

Leave a reply