Home » Intrattenimento » Serie TV » Netflix cancella Marco Polo dopo due stagioni

Netflix cancella Marco Polo dopo due stagioni

La serie Marco Polo aveva fatto il suo esordio nel 2014 come primo show di Netflix sviluppato negli States e pensato per il mercato internazionale. La serie si ispirava alle gesta del famoso mercante ed esploratore italiano del tredicesimo secolo Marco Polo e dei suoi anni passati alla corte di Kublai Khan

Queste sono le parole di Cindy Holland, Vp di Netflix per i contenuti originali:

Vogliamo ringraziare e siamo grati ai nostri partner, dagli attori ai produttori, inclusi John Frusco, Dan Minahan, Patrick Macmanus e la loro squadra, che hanno messo il loro cuore nella serie.

E’ continua John Frusco

Abbiamo avuto un cast fantastico, un team fantastico e girare in Malaysia è stato un privilegio. Stiamo lavorando ad un idea proprio in questo momento, in questo tipo di territori e ne siamo veramente eccitati.

Come riportato da THR (The Hollywood Reporter), la serie sarebbe costato a Netflix, circa 200 milioni di dollari, con un prezzo per puntata che si sarebbe aggirato attorno ai 9 milioni. Un prezzo troppo alto per uno show così ambizioso, al netto della performance di attori come Lorenzo Richelmy, Michelle Yeoh, Benedict Wong e l’italiano Pierfrancesco Favino.

La serie conta due stagioni e uno speciale dedicato al personaggio di Cento Occhi.

Comments

comments

Previous post
Deep Purple: confermate tre date in Italia
GTA Import/Export
Next post
GTA Import/Export: rilasciato trailer dell'upgrade

No Comment

Leave a reply