Home » Intrattenimento » Serie TV » The Walking Dead: Carl morirà? La risposta definitiva!

The Walking Dead: Carl morirà? La risposta definitiva!

Sembra proprio che, stando agli ultimi commenti del padre di Chandler Riggs, Carl Grimes non faccia più parte della cerchia degli “intoccabili” della serie di Walking Dead. Il contratto dell’attore infatti, dopo ben sette anni, apparentemente terminerà per permettere a Chandler di frequentare il college.

La storia però ci ha insegnato che le voci sul set sono sempre più affidabili, solide, rispetto alle affermazioni che vengono da fuori di quell’ambito, e Tom Payne, interprete di Jesus nello show, ha qualcosa da dire in merito alla futura morte di Carl Grimes.

Egli afferma infatti che Carl rappresenta il futuro di The Walking Dead, o meglio, è il futuro della serie a fumetti. Tom non riesce ad immaginare un finale dell’opera cartacea in cui nella pagina finale non sia presente il figlio di Rick, ma non può dirci se questa realtà si presenterà nella serie TV. Pensa però che la soluzione più logica sia seguire la stessa linea per lo show televisivo di The Walking Dead.

Le conferme però sul fatto che Chandler non abbandonerà la serie vengono dalla madre di Chandler Riggs, Gina-Ann Riggs, la quale ha messo immediatamente a tacere i rumor, rilasciando su  Instagram queste affermazioni in risposta al commento di un fan dello show: “Non interpretate troppo. Ha solo detto che il suo contratto di sette anni è finito, nient’altro. Grande traguardo per un piccolo attore  e per il genitore che ha lasciato il suo lavoro per far seguire a suo figlio il suo sogno.” Dunque tutti i fan di The Walking Dead, e del figlio di Rick, possono tirare un sospiro di sollievo, ma con Negan in giro, non si sa mai!

FONTE: comicbook

Vi ricordo di seguirci QUI sulla nostra pagina Facebook , QUI per il nostro gruppo, sempre su Facebook, in modo da essere sempre aggiornati sul mondo della pop cultura!

Comments

comments

Previous post
I KISS in Italia: due date a maggio
Next post
Devendra Banhart: la tappa italiana

No Comment

Leave a reply