Home » Intrattenimento » Serie TV » The Good Place: la comedy dall’aldilà

The Good Place: la comedy dall’aldilà

Sin dalla notte dei tempi, la storia del pensiero umano è tormentata dalla stessa inestricabile e imprescindibile domanda: cosa c’è dopo la morte? E a questo interrogativo metafisico hanno cercato, disperatamente, di rispondere tanto i filosofi quanto i teologi, dando vita a una querelle irrisolvibile fra pensiero razionale e spiritualità. Ma solo oggi, nel XXI secolo, abbiamo la possibilità di scoprire la verità. Come? Guardando The Good Place.

 

THE GOOD PLACE

The Good Place è la comedy targata NBC che racconta le vicende ultraterrene di Eleanor Shellstrop (Kristen Bell) e degli abitanti del posto buono. Scopriamo, infatti, che l’aldilà è diviso in un posto buono e in un posto non tanto buono e che l’accesso all’uno o all’altro è determinato solo dal punteggio accumulato con le proprie azioni durante la vita terrena.

Sarebbe tutto perfetto se un piccolo e innocente errore di omonimia non avrebbe portato Eleanor Shellstrop, ex venditrice egocentrica e non particolarmente incline alla bontà gratuita, ad essere scambiata per un’omonima avvocatessa che ha dedicato la vita alla difesa dei diritti dei più deboli.

Fingendo di essere l’Eleanor giusta, la nostra protagonista accede senza problemi al posto buono, un inquietante e colorato quartiere pieno di persone cortesi – un occhio esperto potrebbe confonderlo con la Baviera – dove conosce anche la sua vera anima gemella – ogni cittadino ultraterreno trova infatti la propria – Chidi Anagonye, un irreprensibile professore di etica d’origine nigeriana.

The Good Place

L’imbroglio potrebbe anche filar liscio se non ci fosse un piccolo inconveniente: ogni volta che Eleanor si comporta da Eleanor, e cioè da bastarda egoista, il posto buono viene scosso da anomale e surreali calamità che rischiano di svelare l’inganno. Per evitare di essere sbattuta fuori, allora, Eleanor decide di svelare il suo segreto a Chidi e lo convince a insegnarle a diventare una persona buona.

The Good Place è una comedy divertente e fresca, impreziosita da riferimenti di filosofia morale – che personalmente mi fanno impazzire – mescolati, con grande maestria, al sarcasmo e al surrealismo. E’ una rappresentazione inaspettata e divertente dei grandi interrogativi dell’etica ai quali, come ci insegna Chidi, non è possibile rispondere con droga e alcool.

 

 

Comments

comments

Previous post
Collezionismo: uno sguardo da vicino
Next post
Romics16 - Gli annunci Panini Comics