Home » Games » Videogiochi » Recensione: King Of Fighters 14

Recensione: King Of Fighters 14

Finalmente posso recensire un gioco che stimola il mio cuoricino. Non che nessuno mi abbia mai costretto a fare il contrario, sia chiaro, ma le demo della ps4 non sono poi così tante.

Dunque, questo quattordicesimo capitolo si rivela essere molto pulito rispetto agli altri del genere, con un format del menù che ricorda quello di una sala giochi invece di un gioco per console, una tradizione dei giochi della SNK. Sei riquadri da selezionare, con i soliti che si trovano nei picchiaduro, storia, versus, online, tutorial, e tutto il resto.
Dunque, analizziamo subito il sistema di combattimento: Intanto, si sceglie un personaggio, e si possono scegliere 4 colori per il costume base, e ciò significa che non bisogna necessariamente comprare o anche trovare del DLC, cosa che faremo comunque ma almeno l’intenzione iniziale di non farlo c’è stata.


Il sistema di combattimento dunque è assolutamente identico a quello della piattaforma presente sui cabinati, anche se a mio avviso il tutto sembra molto rallentato, come se la velocità d’esecuzione di mosse che caratterizzava questo gioco fosse stata sostituita con qualcosa mirante ad un sistema più realistico.
La SNK Playmore sembra aver puntato molto su questo capitolo, ed ora analizziamo il motivo, riferendoci al sistema di combattimento: Sembra che si “aiuti” il più inesperto all’approccio di questo gioco, senza allontanarsi troppo dalla difficoltà di combo che lo caratterizza.


I personaggi sono tanti, non come Mortal Kombat Armageddon, ma sono tanti, in modo da poter fare tantissime battaglia arcade, visto che la storia di King of fighters 14 è quasi anonima ed a tratti noiosa.
Ci sono state molte critiche sulla grafica, siccome secondo molti questa sminuirebbe la grafica iconica del passato, non avendo adottato comunque una grafica nuova ma originale come potrebbe aver fatto Street Fighter, ma a me sinceramente piace, è una mera questione di gusti.

Per concludere, King of fighters 14 è uno di quei titoli che gli amanti del picchiaduro ameranno, e quelli che iniziano ora ad avvicinarsi apprezzeranno, nonostante abbia degli ovvi punti deboli, come potrebbe essere la storia, o un sistema di combattimento non propriamente intuitivo e maneggevole (anche se per gli utenti nuovi esiste la possibilità di legare un pulsante ad una combo o attacco speciale, per facilitarli), ma che si lascia comunque amare grazie ai numerosi lottatori presenti. KOF è un titolo da comprare sicuramente, nonostante possa comunque perdere comparandolo ad altri giochi del genere, come un Mortal Kombat.

Ecco l'enorme roster di Kof
Ecco l’enorme roster di King of fighters 14.

 

Comments

comments

Previous post
Frank Miller a Lucca Comics 2016!
Next post
Aqua Reunion e Barbie Girl compie 20 anni

No Comment

Leave a reply