In questo articolo noi di The Brain of Pop Culture vogliamo proporre ai lettori una carrellata di curiosità su di uno dei villain più controversi della storia dei fumetti! Il Joker ha infatti molto più di quello che pensiate da raccontare. Di seguito alcuni fra i fatti più interessanti che coinvolgono la sua storia editoriale e non!

9) Ha fatto squadra con Carnage

spider-man-batman-joker-carnage

Uno dei crossover più riusciti fra differenti testate fumettistiche è quello fra Batman e Spiderman. La New York della Marvel e             Gotham City coesistono nello stesso mondo. Ed in questa occasione c’è stato anche un incontro fra Joker e Carnage. La collaborazione fra i due supercattivi psicopatici inzialmente funziona, portanto caos e morte ovunque, ma poi inevitabilmente cominciano a discutere, dando a Batman e Spiderman l’occasione giusta per fermarli.

8) Ha combattuto col Giudice Dredd

judge-dredd-batman-joker

Fra i crossover illustri della storia editoriale dell’uomo pipistrello troviamo anche la fusione con l’universo di Judge Dredd. In particolare i due si trovano ad affrontare Judge Death e il Joker. Il pagliaccio in questo frangente assume poteri tali da poter far esplodere la testa delle persone solo con la propria risata! A dir poco spettacolare nonsense! Anche in questo caso ovviamente, i cattivi le prendono e Batsy e Dredd trionfano.

7) La sua ragazza inizialmente era un cartone animato

11-harley-quinn-tas-cuddle-nocrop-w529-h373

Harley Quinn, come tutti sanno, ha fatto il suo debutto in qualità di “terapista” del malefico clown. Ma questa prima illustre apparizione è avvenuta prima nella serie animata di Batman degli anni 90’. Grazie al consenso del personaggio riscosso col cartone animato, la DC ha poi deciso di introdurre la folle Harley anche nel fumetto.

6)  Joker stava per essere eliminato dopo la sua prima apparizione

batman-arkham-city-the-joker-dead

Nonostante fosse il nemico più grande di Batman, Joker è stato molto vicino a non sopravvivere alla sua prima entrata in scena. In Batman N1 del 1940 infatti, vediamo il Joker pugnalarsi da solo accidentalmente, ma l’editore di allora Whitney Ellsworth decise che fosse un personaggio troppo buono per essere subito eliminato!

5) Il primo Joker dei fumetti non era altro che un burlone

the_joker_bang_by_samzombieboy-d82cytf

Joker nei primissimi numeri di Batman era molto lontano dall’essere lo spietato e folle gangster di oggi. Egli non era altro che un simpatico giocherellone, il quale preferiva cimentarsi in burle d’ogni sorta e in rocambolesche entrate, piuttosto che mietere tutte le vittime e i traumi di cui oggi siamo a conoscenza. Ad esempio in una delle prime storie vediamo il Joker andare a rapinare una banca tramite una piccola macchina da clown, da cui fuoriescono una miriade di suoi scagnozzi, uno dopo l’altro, per effettuare il colpo.

4) Il Joker è scomparso per 10 anni dalle storie a fumetti

joker-killing-joke-1280jpg-37bbb8_1280w

Cosa c’è di intimidatorio in un clown che gironzola ovunque facendo scherzi? Non molto, avranno pensato ad un certo punto gli autori DC, i quali hanno letteralmente rimosso Joker dal roster  dei personaggi di Batman dal 1964 al 1973. In seguito egli venne ripreso da Dennis O’ Neil e Neal Adams, i quali adoperarono una totale reinvenzione del personaggio. Il Joker divenne cosi un vero e proprio maniaco omicida che ammazzava gente a caso. Un pò com’è il clown che conosciamo oggi, non trovate?

 

3) Il Joker che nessuno conosce

birds-of-prey-joker

Quella che è probabilmente la versione meno conosciuta di Joker, è l’interpretazione del malefico clown di Roger Stoneburner nella serie delle Birds of Prey. La serie in questione è andata in onda dal 2002 al 2003 avendo pochissima fortuna: infatti abbiamo solo 13 episodi per un’unica stagione. Un peccato.

2) Il motivo della sua assenza nell’ultima opera di Nolan

heath-ledger-joker

Con la morte di Heath Ledger, l’assenza del Joker dalle scene di “The Dark Knight Rises” di Nolan è stata giustificata dicendo che tutti i supercriminali fossero stati spostati da Arkham e Blackgate. Tranne il Joker però, che non è più uscito dal manicomio.

1) Batman è stato ad un passo dall’ucciderlo una miriade di volte

93ea22a0f78ddc4983fdc4acd2dceee3

Siamo tutti a conoscenza di una delle regole d’oro del Crociato Incappucciato: non uccidere. Spesso però Batman si è trovato di fronte a situazioni al limite della sopportazione, ad un passo dal togliere la vita al suo acerrimo nemico. Nella storyline “Morte della Famiglia” il clown folle riesce a rapire e torturare Alfred Pennyworth e in quest’occasione Batman è pronto a tutto pur di salvare il fedele maggiordomo, persino a uccidere il suo nemico. Nella novel Batman “Hush” il clown apparentemente uccide con un colpo di pistola un amico d’infanzia di Bruce Wayne, e in quel frangente la rabbia omicida dell’uomo pipistrello viene frenata solo dall’intervento del commissario Gordon. In The Killing Joke infine il Joker nella sua “Tourist Version” in camicia hawaiana, spara a Barbara Gordon, rendendola invalida e portando suo padre sull’orlo della pazzia. Anche in questo caso l’incontro fra il Joker e Batman si fa incredibilmente violento, quasi fino alla morte. Ma sappiamo che, fortunatamente per il clown, il tutto si conclude con “una barzelletta”.

Comments

comments

CONDIVIDI
Articolo precedenteEcco il nuovo Ghost Rider nel MCU!
Articolo successivoLuke Cage: Cosa leggere per prepararsi alla Serie TV?

Classe 1990, viene cresciuto a suon di Tekken 3, Crash Bandicoot e Resident Evil, e ciò inevitabilmente influisce sulla sua psiche, dando origine a una creatura ossessionata da tutto ciò che è possibile giocare tramite un controller. Ha una grande passione per la scrittura e per il mondo del cinema in generale. Nel frattempo si è specializzato in Biologia Molecolare. Punti cardine della sua cultura nerd: Metal Gear Solid, Sin City, Spielberg e Scrubs.