Home » Intrattenimento » Cinema » La recensione di Trafficanti/War Dogs diretto da Todd Phillips

La recensione di Trafficanti/War Dogs diretto da Todd Phillips

Todd Phillips è considerato uno tra i migliori registi blockbuster nella categoria Road Movie, è partito con Road Trip con Seann William Scott per continuare con una lunga serie di film tra cui Parto Col Folle ma in particolare ha raggiunto il successo con la trilogia di Una Notte da Leoni (The Hangover).

Il successo è però un’arma a doppio taglio e la trilogia sopracitata ne è un esempio, vista la similarità tra il primo e secondo capitolo, il terzo non è stato apprezzato dai più perché diverso. Phillips ritorna sul grande schermo con una nuova opera cinematografica: Trafficanti/War Dogs. Il film vede protagonisti due attori talentuosi dell’indie movie e al contempo della nuova Hollywood, ovvero Miles Teller e Jonah Hill, entrambi reduci di grandi prove attoriali rispettivamente da Whiplash e The Wolf Of Wall Street.

Questa non è una commedia tratta da una storia vera, è una storia vera, per cui non esiste un vero e proprio genere che definisca il film, è un crossover tra commedia, drama, thriller e azione. Protagonisti sono Efraim Diveroli e David Packouz amici da una vita e totalmente differenti tra loro. Il primo è ricco, sboccato, un po’ bullo e con il pallino della leadership e dei soldi, il secondo è il classico bravo ragazzo, lavora come massaggiatore, fidanzato e con un lavoro che non lo soddisfa.

Recensione Trafficanti

Per uno la fama e il denaro, per l’altro la necessità, i due si uniranno e diverranno insieme due trafficanti d’armi per conto degli Stati Uniti (seppur in maniera nascosta) e tramite delle gare giocheranno al ribasso per aggiudicarsi diverse aste come fornitori di armi per il governo.

La domanda che lo spettatore in sala si porrà è:

Come è possibile che l’America abbia autorizzato due ragazzi tra i 20 e 25 anni a lavorare in un settore del genere?

Il punto di forza del prodotto è la capacità del regista di utilizzare il Road Movie ma reinventandosi, portando a casa un lavoro che coinvolge, diverte e lascia molto a cui pensare, soprattutto è uno specchio della realtà egoistica intorno a noi, due persone che vendono armi ma senza pensare alle conseguenze, all’idea che sul loro guadagno tanti innocenti e non siano venuti a mancare, partendo dai soldati sul campo fino ai loro stessi collaboratori.

Ma non solo, è anche una dimostrazione di come i soldi trasformino le persone, mutino e distruggano amicizie importanti, portando alla follia e all’autodistruzione.

In conclusione: Trafficanti/War Dogs è un’opera che manterrà lo spettatore attaccato alla poltrona, dal montaggio ritmato e dalla situazioni più improbabilmente reali.

*Per i fan di Una notte da Leoni ci sarà una piccola sorpresa.

Puoi acquistare la trilogia di Una Notte da Leoni su Amazon da QUI.

Il film esordirà in tutte le sale italiane dal 15 settembre 2016.

Comments

comments

Previous post
Le più grandi donne dei videogames!
Next post
Jason Bourne: La recensione

No Comment

Leave a reply