Home » Intrattenimento » Interviste » Interviste: Come ho rimorchiato con Pokémon Go

Interviste: Come ho rimorchiato con Pokémon Go

Altro che Tinder, altro che Grindr, la nuova frontiera degli appuntamenti online – e quello che succede dopo – è Pokémon Go.

Ormai è inutile descrivere il famosissimo gioco, tutti lo conoscono, tutti ci hanno giocato, quindi andiamo direttamente alle interviste, dove ognuno racconta la propria esperienza. Per motivi di privacy, le foto non sono quelle degli intervistati. Alla fine erano circa 200 interviste, ne ho prese 4 a campione.

Marco – 24 anni – Milano

Ho sempre usato Grindr, perché rispetto a Tinder sai che è molto più facile andare al punto. La gente ti contatta per un motivo, e via. Comunque ho scaricato Pokémon go perché appunto, grandissimo fan già del cartone, e del gioco di carte. Dunque sono entrato nella comunità, nei gruppi telegram e… nel gruppo LGBT. Ora, serve veramente? Non so, ma in ogni caso, è divertente. Per fortuna sono single, da quando sto in quel gruppo, bene o male riesco ad arrangiare due o tre uscite diverse a settimana, quindi mi vedo con uno, andiamo a caccia di Pokémon, e se troviamo l’alchimia, ci appartiamo.

Sara – 31 anni – Roma

Sono una donna in carriera, e non ho tutto questo tempo per uscire, quindi uso spesso le app per fare direttamente una cosa. Ho scaricato Pokémon giusto per curiosità, e sono finita dentro gruppi su telegram, su line, sh whatsapp e su facebook, ed è stato fantastico. Ho fatto solo una partita, per il resto ho solo usato i gruppi per conoscere le persone. E niente, ora mi sto frequentando con un ragazzo di circa 10 anni in meno di me, faccio da sugar-mummy, e la cosa mi diverte molto.

Antonio – 22 anni – Napoli

Io mi sono subito aggregato ad una comunità enorme, di Napoli ed Avellino, e ridendo scherzando, durante le uscite di gruppo, ho fatto amicizia con un ragazza. Inizialmente ci staccavamo per parlare, poi durante un raduno siamo andati a cena insieme, adesso siamo fidanzati.

Dynha – 25 anni – Roma

Oh, un gioco fantastico, anche se ora grazie a lui non ho più una vita sociale, esco con una ragazza diversa ogni due giorni e… mi metti un drago come foto? Comunque, negli ultimi 3 mesi ho conosciute tante, troppe ragazze, più di quanto ne avessi mai incontrate in vita mia. Esco, bevo, gioco, faccio sesso, una cosa fantastica, sul serio.

 

 

 

Comments

comments

Previous post
Lucca C&G - Nuovi ospiti per Saldapress, Star e Renoir!
Next post
La La Land (2016) - Recensione

No Comment

Leave a reply