Home » Intrattenimento » Personaggi » Il ritorno di Ai Yazawa

Il ritorno di Ai Yazawa

Ai Yazawa: moda e manga

Ai YazawaAi Yazawa è lo pseudonimo della celebre mangaka che ha dato vita a uno degli shojo più apprezzati dal pubblico mondiale, ovvero NANA. Questa sua opera, cominciata nel 2000, è rimasta ferma per molto tempo a causa di problemi di salute della mangaka. Di recente, però, Yazawa ha annunciato che intende completare la serie, e perciò NANA riprenderà la sua serializzazione.

La carriera di Yazawa comincia nel 1985, con Ano Natsu (pubblicato da Shueisha sulle riviste Ribon Cookie). Il suo stile grafico non si discosta molto dal classico shojo, con personaggi molto esili e grandi occhi, ma una nota di merito va data alla moda, costantemente presente nelle sue opere. La mangaka è infatti da sempre una grande appassionata di moda, tanto da aver provato anche a studiare in una scuola apposita. Fu costretta però ad abbandonarla per concentrarsi di più sulla sua carriera di mangaka.

Questa sua passione per la moda è particolarmente dominante in Goginko Monogatari. Quest’opera, particolarmente apprezzata dal pubblico femminile, vede come protagonisti Mikako Kouda e Tsutomu Yamaguchi, due studenti di una prestigiosa scuola d’arte e design, la Yazawa (citazione del cognome dell’autrice, e infatti compare come preside della scuola). Strettamente legata al tema principale del manga, la moda tanto amata dall’autrice compare molto spesso.

Goginko Monogatari avrà anche un sequel, Paradise Kiss, che segue le vicende della sorella minore di Mikako, Miwako, ambientate sempre alla scuola Yazawa.

Infine, in NANA, la passione dell’autrice segue l’atmosfera punk della sua nuova opera, dando ai vestiti dei personaggi note più scure e borchie. Questo cambio di stile è molto apprezzato dalle lettrici, e infatti saranno molto frequenti cosplay o comunque acquisti di prodotti relativi al fumetto per simulare il look dei personaggi.

In un mondo dove fare delle proprie passioni un lavoro è sempre più difficile, Ai Yazawa è una sorta di esempio da seguire. Una grande persona, in grado di far convergere nel fumetto la propria passione per la moda e l’estetica in generale, e incantando migliaia e migliaia di fan con il suo gusto per il design.

 

Comments

comments

Previous post
MCU: Quale sarà il futuro di Steve Rogers?
Next post
Dal 14 Settembre tutti i film al cinema a 2 euro con Cinema2Day!

No Comment

Leave a reply