Home » Intrattenimento » Serie TV » American Gothic: perché dovreste vederlo

American Gothic: perché dovreste vederlo

Non dire gatto se non ce l’hai nel sacco, dice il proverbio che, applicato all’imprevedibile mondo delle serie tv, suggerisce: non esprimere giudizi prima della puntata di fine stagione. Eppure, questa volta, mi sento di sfidare la sorte e di spiegarvi perché, se non l’avete già fatto, dovreste vedere American Gothic.

American Gothic è una serie statunitense trasmessa dal 22 giugno dalla CBS, per ora reperibile solo in lingua originale. Ambientata in quel di Boston, la storia ruota totalmente attorno agli Hawthornes, una famiglia borghese tanto ricca quanto torbida.

L’agiata vita degli Hawthornes, viene improvvisamente sconvolta dal crollo di una galleria, costruita dall’azienda di famiglia in seguito al quale vengono rinvenuti i resti di un cadevere e una cintura che, immediatamente, viene ricondotta al Silver Bells Killer, un serial killer che quindici anni prima aveva mietuto sei vittime. Da questo momento in poi, a botta di colpi di scena, la storia della famiglia s’intreccia progressivamente con quella del killer.

Al di là della trama, che di per sé non risulta mai ridondante o scontata, ciò che subito colpisce della serie è la caratterizzazione dei personaggi. Ogni membro della famiglia, infatti, risulta unico ma, al contempo, in qualche modo affine e fedele a tutti gli altri.

American Gothic

Primi inter pares, Mitch e Madeline Hawthornes – interpretati da Jamey Sheridan e Virginia Madsen, indiscussi leaders biologici e morali della ricca casata. Il primo caratterizzato da una strana passione per i crimini irrisolti, la seconda da una maestosa glacialità tutta femminile. Il loro taciturno e ambiguo primogenito Garrett (Antony Starr) è subito avvolto dal mistero, dato per scomparso, riappare dal nulla in un momento di estrema crisi. Tutt’altro che silenziosa è la secondogenita Alison  (Juliet Rylance) politica di successo che fa dell’onestà o così le piace raccontare – il suo marchio di fabbrica.

Ed eccoci giunti al mio personaggio preferito, Cam (Justin Chatwin) , artista drogato che entra ed esce dalla riabilitazione, padre di Jack (Gabriel Bateman), dodicenne amante dei cadaveri e degli esperimenti sugli animali. Infine, abbiamo la sorella minore Tessa (Megan Ketch), incredibilmente – a mio parere troppo ingenua e dolce per essere una Hawthornes.

Omicidi, droga, malattie mentali e colpi di scena sono i motivi per cui dovreste vedere American Gothic; i suoi personaggi i motivi per cui dovreste amarlo e Jack il motivo per cui, subito dopo aver visto la serie, avrete voglia di generare un figlio.

Comments

comments

Previous post
Dal 14 Settembre tutti i film al cinema a 2 euro con Cinema2Day!
Next post
Un Metal Gear Rex da World Record!

No Comment

Leave a reply