Home » Games » Videogiochi » Konami vs Shadow Moses

Konami vs Shadow Moses

Oggi ho intenzione di parlare ai nostri lettori riguardo una bellissima favola cominciata nell’Ottobre del 2015, il progetto Shadow Moses, intrapreso da un fan spagnolo della saga di Metal Gear, un fan come tutti noi. Airam Hernandez, è questo il nome del ragazzo che ci ha fatto sognare, era partito con l’idea di creare un museo virtuale dedicato a Snake e compagni, ma vedendo il grande entusiasmo mostrato dalla rete, decise di programmare un vero e proprio remake di Metal Gear Solid: Tactical Espionage Action, utilizzando come motore grafico l’Unreal Engine 4.

metal-gear-remake-1
Un’immagine tratta dal gioco Shadow Moses Remake, col nostro eroe in azione.

Com’era prevedibile, la notizia ha rapidamente fatto il giro del mondo. Tutti i fan visionavano entusiasti i grandi risultati ottenuti, giorno dopo giorno, per quanto concerne lo sviluppo dei personaggi, delle armi e delle ambientazioni, illustrati in brevi filmati sulla pagina ufficiale del progetto. Si parlò addirittura di collaborazioni illustri: David Hayter (doppiatore di Solid Snake) e Rika Muranaka (cantante del celebre brano “The Best is Yet to Come”).

Ma come tutte le favole, prima o poi finiscono, e si ritorna bruscamente alla realtà. Il 4 Marzo del 2016, lo sviluppatore Airam Hernandez rilascia un annuncio che spiazza tutti: “Dobbiamo cancellare il progetto Shadow Moses per ragioni al di fuori del nostro controllo. Ringraziamo tutti per il tremendo supporto che abbiamo ricevuto. Shadow Moses Team”. E gli appassionati ovviamente cadono nello sconforto e si interrogano sul perchè dell’interruzione di ciò che era diventato un vero e proprio sogno diventato realtà.

Uno dei soldati genetici pattuglia l’Hangar della base.

Ma purtroppo tutti conosco la risposta, la Konami, ancora una volta, aveva interrotto lo sviluppo di un videogame voluto dai fan e per i fan (vedi anche “Silent Hills”). Ancora una volta gli interessi di una grande e potente azienda hanno avuto la meglio sulla felicità e il soddisfacimento del pubblico di videogiocatori (vedi le pachinko di cui abbiamo parlato in un precedente articolo link). Ma in un modo o nell’altro il nostro Airam non si è arreso, e ha ripreso il vecchio progetto, per creare un museo virtuale dedicato a Metal Gear Solid, e ha battezzato questa nuova avventura “The Fan Legacy”.

E la Konami questa volta non potrà far nulla per ostacolare i nostri ragazzi del team Shadow Moses, poichè come recita la loro pagina Facebook, “la nostra eredità non verrà mai dimenticata”. Perchè la potenza di una multinazionale può distruggere ciò che è tangibile, ma non quel che è cementato nei nostri cuori, nei nostri ricordi, non può cancellare le nostre emozioni, non può.

Comments

comments

Doctor Strange
Previous post
Doctor Strange: Ecco la nuova Pop
Next post
Dark Souls 3 completato in 2 ore!

No Comment

Leave a reply