Home » Intrattenimento » Cinema » Groot – Un piccolo capolavoro

Groot – Un piccolo capolavoro

“i am Groot”, parole semplici e banali che riescono a suscitare emozioni nel lettore, regalando un’esperienza unica che lascia il segno.

Spesso ci troviamo di fronte a storie che non hai mai preso in considerazione prima. Forse per una tua disattenzione, e forse perchè non se ne parla affatto sul “web”.

I lettori, o il pubblico in generale non riesce ad apprezzare un’opera senza essere condizionati, anche in minima parte dai pareri che circolano sul web, di amici o critici vari.

Oggi distanziamoci da questa realtà e andiamo a parlare di una storia unica ed originale, che possiede tutte le buone qualità non solo di un fumetto, ma che può essere definito apertamente “opera d’arte”. Stiamo parlando di Groot, un volume unico pubblicato dalla Panini Comics.

TRAMA

Groot e Rocket Raccoon sono in viaggio verso la Terra, alla ricerca di un qualcosa che non si può definire a parole. Lo scoprirete nel procedere con la lettura. Dopo uno sfortunato incontro i due amici si dividono, e vediamo le “telecamere” proiettate su Groot, che affronta situazioni mai viste prima.

Non ci dilunghiamo con la trama, non vogliamo rovinare le sorprese che riserva questa storia, visto che avventure di questo genere sono rarissime al giorno d’oggi. Dati gli standard che si rispettano in casa Marvel, per non rovinare le vendite.

330144._SX360_QL80_TTD_

ANALISI

Partiamo dai creatori di questa singolare storia, la sceneggiatura e il soggetto di Jeff Loveness è semplicemente geniale e perfetto. Nulla è lasciato al caso e gli eventi scorrono in modo leggero, veloce e piacevole. Anche se a volte si toccano temi pesanti, toccanti ed emozionanti, l’autore riesce comunque a tenere alto il livello, e a bilanciare le varie situazioni  senza ricadere nella banalità o ripetitività.

Tutti gli elementi che un’ottima storia deve contenere sono presenti in questa miniserie, mescolando humor, azione, dramma e emozioni il tutto riesce alla perfezione regalando allo spettatore qualcosa di più di un semplice fumetto, o una semplice lettura.

Brian Kesinger è il disegnatore di quest’opera d’arte. L’artista riesce a portare su carta tutto quello che Loveness vuole, grazie ad un tratto “infantile” (si fa per dire) colorato, fresco e nuovo. Il modo in cui sono caratterizzati i personaggi sia a livello scritturale che grafico sono eccellenti. Tralasciando il carisma che trasudano i protagonisti, anche le semplici comparse ti fanno sorridere e si fanno apprezzare, grazie all’allegria che emana il tutto.

Come accennato nelle prime righe, questo non è un semplice fumetto ma qualcosa di più, il messaggio forte che emana lo senti nelle ossa e nell’animo grazie a poche e semplici parole “Io sono Groot”. Parole banali ma che trasmettono tanto a livello emotivo, aprendo uno squarcio nel cuore dei lettori, che alla fine non potranno fare altro che commuoversi e riflettere.

uTmccxz

Q9j75Yj

CONLCUSIONE

Acquisto obbligato per tutti i lettori Marvel e i fan dei Guardiani della Galassia. Non solo ovvio, chi è in cerca di un’opera capace di colpire sia con i tesi e sia con i disegni non deve lasciarsi sfuggire questo capolavoro. E per una volta leggere qualcosa che non sia diventato famoso sul web, riuscirete ad apprezzare e capire qualsiasi opera senza influenza altrui.

background

z1QE94c

E se volete leggere altri articoli correlati, eccovi serviti:

Comments

comments

Previous post
Pokémon Go Plus: Specifiche e prezzo
Next post
Now You See Me 2: il trucco c'è ma non si vede (recensione)

No Comment

Leave a reply