Home » Intrattenimento » Cinema » Amazing Spider-Man 3: Recensione

Amazing Spider-Man 3: Recensione

Amazing Spider-Man 3 si lascia leggere grazie ad una sceneggiatura leggere, ed a un Camuncoli troppo grande per gli eventi narrati.

WhatsApp-Image-20160622 (1)

Amazing Spider-Man giunge al terzo numero della testata a lui dedicata, gestita da Dan Slott e Giuseppe Camuncoli.

I pareri per quanto riguarda questa Run sono molto contrastanti, infatti i lettori di fumetti si sono divisi in due fazioni.

Oggi andremo ad analizzare la nuova avventura che si prospetta migliore di quella precedente.

TRAMA

La trama continua sulla stessa linea dei numeri antecedenti. Infatti le Parker Industries dopo la grande fama che ha ottenuto grazie alle sue invenzioni geniali, sempre più persone vogliono ottenere il patrimonio che gestisce Peter Parker.

Infatti oltre l’organizzazione dello Zodiaco che attacca le industrie, sempre più villain misteriosi fanno capolino in questa testata, e tra questi spiccano figure ben note sia ai lettori che a Spider-Man.

WhatsApp-Image-20160622 (2)

ANALISI

Come detto in precedenza nulla di nuovo, o meglio di sostanzioso è stato aggiunto alla trama. Infatti Slott continua a scrivere storie tenendo sempre la stessa linea. Le Parker Industries sono prese di mira da qualsiasi nemico in circolazione e in ogni numero vediamo ripetersi la stessa cosa.

Questo non vuol dire di certo che la storia stia prendendo già colpi anzi, il numero 3 si può già ritenere migliore rispetto al precedente sarà che nelle pagine che vi appresterete a sfogliare è presente la Torcia Umana che ingaggia uno scontro spettacolare con Spider-Man. Disegnato perfettamente da Camuncoli.

Nelle scorse recensioni abbiamo accennato al disegno eccezionale del nostro orgoglio italiano, infatti il suo talento non perde colpi, si migliora regalando una performance eccezionale che supera di gran lunga lo scritturato di Slott. Potete farci un pensierino anche solo per le fantastiche illustrazioni.

WhatsApp-Image-20160622

CONCLUSIONE

La testata su Spider-Man va avanti senza pretese, nonostante gli evidenti difetti che abbiamo spiegato nelle righe precedenti, l’opera si lascia leggere facilmente, senza impegno. Magari questo è solo un preludio per qualcosa di più grande, un qualcosa che solo il tempo ci saprà rispondere.

E leggete anche Avengers: Infinity War – Doctor Strange ci sarà!

 

Potete seguirci sulla nostra pagina Facebook e sul nostro gruppo, sempre su Facebook.

Comments

comments

Previous post
Distruggere l'umanità: Bomba atomica
Next post
Il ritorno di Kick-Ass e Hit-Girl

No Comment

Leave a reply