Home » Intrattenimento » Comics » Le entità che danno potere alle Lanterne Verdi

Le entità che danno potere alle Lanterne Verdi

Abbiamo anticipato un largo discorso sulle Lanterne qui, parlando del loro giuramento ed anticipando le capacità dei loro anelli. Ora, per continuare il discorso che aprirà poi ad ulteriori approfondimenti, andremo qui a parlare delle entità che donano i poteri ai corpi delle Lanterne. Le entità emozionali sono un piccolo pantheon all’interno dell’universo DC, e sono le incarnazioni delle emozioni dello spettro emozionale, e sono molto potenti ovviamente. Se giocate ad Heroclix, ve ne accorgerete.

Le entità le elencherò qui di seguito:

Ion

E’ l’entità  della volontà, ed è connessa alla luce verde. La sua forma ricorda molto un cetaceo marino, ovviamente di colore verde. Visto che rappresenta la stabilità della volontà, Ion funziona come supporto per l’ospite fornendogli una quantità di potere in cambio della sua volontà, in netto contrasto con Parallax, che domina il suo ospite per portare paura negli altri. Ion fa la sua prima comparsa su Sinestro Corps War. Si fonde con Kyle Ryner, uscendo quasi apposta per essere imprigionata da Antimonitor, per poi venir salvata e ospitata da Sodom Yat. Attualmente risiede dentro la batteria del potere su Oa.

 

Parallax

Parallax è l’incarnazione della paura, ed è connesso alla luce gialla dello spettro emozionale. La sua forma ricorda quella di un insetto. In Green Lantern Rebirth, nel numero 3, viene descritto come un essere di paura vivente, nato nel momento in cui si scoprì la paura per la prima volta. Una volta nato, iniziò ad infondere paura e paranoia in qualsiasi civiltà. Quindi fu catturato dai Guardiani, che lo intrappolarono dentro alla batteria centrale di Oa, dando causa alla impurità gialla, che rendeva gli anelli del Corpo delle Lanterne Verdi inutili contro il colore giallo. Durante la saga Emerald Twilight, viene assorbito da Hal Jordan che impazzisce ed ammazza tutti malissimo. Passerà poi del tempo a fare casini ovunque, per impossessarsi anche di Kyle Ryner, ma quest’ultimo si dimostrerà parecchio resistente. Per evitare nuovamente problemi a causa sua, la sua essenza verrà frazionate e rinchiusa nelle quattro batterie delle Lanterne terrestri.

 

Predator

Predator è l’entità dell’amore, connesso alla luce viola dello spettro emozionale, e sembra una gigantesca pulce. L’entità ha preso possesso di moltissimi corpi, tra cui Carol Ferris. L’entità aumenta l’indole aggressiva dell’ospite, dando quelli che sembrano pesanti sbalzi ormonali, ed un carattere veramente bipolare. Quando si parla di amore, in questo caso, si parla dell’amore malato: Carol, sapendo della morte di Hal Jordan, gira posseduta comportandosi da uomo e mostrando le qualità ideali che lei cercava dentro un uomo; Più avanti si impossesserà di un pericoloso Stalker. Come tutte le entità, verrà catturata da Krona per poi venir liberata con la sua morte.

 

Ophidian

Ofide, il tentatore, ha la forma di un serpente, molto biblico come riferimento. Difatti viene visto per la prima volta da Sinestro, mentre striscia tra i rami di un albero accanto ad una mela, suggerendo di esser il colpevole della tentazione di Eva, e quindi alla provocazione del peccato originale. Ofide è bloccato dentro la lanterna di Larfleeze, l’Agente Arancione, l’unico essere che sia stato in grado di superarlo in avarizia. Tanto per cambiare, prende possesso di Hal Jordan, per ribellarsi contro Larfleeze. Anche lui ora vaga libero, dopo la morte di Krona. Incarna, ovviamente, l’avidità.

 

 

Il Massacratore

Il Massacratore, meglio conosciuto come Butcher, è l’entità della rabbia, che nasce all’alba dei tempi dal primo omicidio, ed ha la forma di un enorme toro incazzato. Viene menzionato per la prima volta durante La notte più profonda, quando Lo Spettro, liberatosi dal controllo dell’Anello Nero, afferma di essere l’espressione della collera divina ma di aver affrontato la Rossa Entità della Rabbia. Il Massacratore ha una forza immensa, oltre a saper creare anche lui i costrutti di luce solida, e gode nell’istigare la rabbia nelle persone. La lanterna Rossa che più controlla il suo potere è Atrocius. Anche Butcher ora vaga nello spazio.

 

Adara

Entità della speranza, Adara nasce dalla prima preghiera di un essere senziente, ed ha l’aspetto di un uccello a tre becchi, tutti attaccati alla stessa testa. Adara ha un potere potentissimo, in grado di riuscire a portare la speranza a mondi interi. Tornerà libera dopo la morte di Krona (Si, lo avete capito ormai, sono state tutte catturate da sto Krona) e… nient’altro da dire, questa è piuttosto noiosa. Da dire solo che è venuta sulla terra a legarsi a Nicol Morrison, una bambina rapita che ha avuto la forza di perdonare il sequestratore. Toccante.

 

Proselyte

Proselito è l’entità della compassione, ed è un polpo indaco, perché a quanto pare i polpi sono compassionevoli, non lo so. Ma graficamente è molto bello. Appare anche lui in una saga abbastanza recente, Il Giorno più splendente, quando alcuni membri della tribù indaco vengono sulla terra in cerca di un ospite. La scelta ricade su Shane Thompson, un infermiere in punto di morte causa incidente stradale, che è concentrato più alla sopravvivenza degli altri feriti piuttosto che alla propria. Anche lui affronta Krona, il guardiano rinnegato, ma fallisce, per poi esser liberato con la morte di quest’ultimo.

 

 

Mano Nera

Black Hand

Mano Nera, conosciuto come William Hand, non è un verso spettro emozionale in senso lato, ma sappiamo che tutti i corpi hanno per forza uno spettro emozionale, dunque una entità, e probabilmente Mano Nera è la rappresentazione della entità della morte, ed emissario di Nekron, che nell’universo DC è la morte stessa. Un’altra teoria riguardo alla mancanza di una entità vera e propria, è data dal fatto che la morte, rappresentata dal colore nero, è data dal fatto che il nero non è un colore dato dalla luce, ma è un colore che nasce dall’assenza stessa della luce. Oltre a questo, Black Hand ha il potere di resuscitare i morti.

Nekron.

 

Entità della Vita

L’entità della vita non ha un vero e proprio nome. E’ la rappresentazione della luce bianca che crea la vita, entità che si diffuse appena fu creata la vita, e diede vita alle emozioni. Ha una fonte di energia illimitata e può anche cambiare la realtà. Il suo aspetto ricorda quello di un angelo rinsecchito con i rasta, è veramente ma veramente brutto. Il fatto che abbia energia illimitata significa che nessuna Lanterna Bianca dovrà mai ricaricarsi alla Lanterna del potere. Il suo unico portatore attualmente pare essere Deadman, resuscitato, ed ha il potere di resuscitare le persone. Secondo Sinestro, il potere di questa entità e quindi delle Lanterne Bianche, sfiora il divino.

Quanto è brutto.

Comments

comments

Previous post
Chi può sollevare il martello di Thor? Ce lo dice la fisica
Next post
Captain America #1: Minacce e critiche verso Nick Spencer

No Comment

Leave a reply