Home » Intrattenimento » Comics » #1 Spider Gwen: La più ricercata

#1 Spider Gwen: La più ricercata

Rieccoci in questa rubrica in cui analizzeremo volta per volta i numeri in uscita di Spider Gwen!

Con l’occasione di Marvel Now, io ho preferito comprare la variant cover, fucsia e bianca, molto minimal, veramente bella.

Torniamo quindi a noi ed a Spider Gwen, l’arrampicamuri che non sa che da un grande potere derivano grandi responsabilità, che oltre tutto ha una sorta di taglia sulla testa, messa dal Sindaco JJJ che la vede come una pericolosa vigilante.

Per capire bene cosa succede in questo numero, ricordatevi il numero zero. Fatto? Bene. Murdock ha ingaggiato Aleksei, sotto l’ordine di Kingpin, per uccidere il padre di Gwen, il capitano di Polizia George Stacey. Dunque Gwen ha sconfitto prima Aleksei, e poi si è smascherata davanti al padre che l’ha voluta arrestare per l’omicidio di Lizard/Peter Parker. Oltre a ciò, con una trama parallela, vediamo che il salvataggio del padre è costato a Gwen una discussione con le amiche della band, che l’hanno cacciata via, vista la sua assenza ad una importante audizione. Ed ora analizziamo il fumetto:

E’ una storia unica, dal titolo “la più ricercata“, divisa in parte 1 e parte 2. La storia è di Latour, i disegni di Rodriguez, i colori di Renzi, quindi troviamo tutta la vecchia combriccola che ha creato il personaggio. In questa storia ci viene presentato subito l’Avvoltoio, che fa particolarmente impressione siccome sembra molto più animale, più sadico e senza rimorsi. Notiamo anche una cosa: Peter Parker è ancora vivo nei cuori delle persone. Mentre nell’universo 616 non è mai stato cagato di striscio, in gioventù, qui con la sua morte lo vediamo sempre presente, non solo nella malinconia di Gwen, ma anche nei gesti degli abitanti della città, difatti troviamo dei Writers che scrivono su alcuni cartelli anti Gwen, il loro sostegno. La politica usa Peter Parker come capro espiatorio per andare contro l’eroina, mentre i giovani vogliono direttamente colpevolizzarla.

Nel numero viene presentato Frank Castle, che non è il Punitore qui, ma un capitano di polizia particolarmente violento, che interroga la gente a suon di cazzotti. E picchia a sangue Aleksei, arrestato nel numero precedente.

Troviamo poi l’intermezzo adolescenziale, in cui si mostrano i problemi di Gwen a gestire la doppia vita, e tutte le conseguenze del fatto (Se vi piace l’idea dell’adolescente con i poteri, e tutto quello che ne consegue, non potete non seguire Miss Marvel aka Kamala), cercando quindi di sfogare i propri problemi sull’avvoltoio che sembra avere una sorta di mania di divismo. Passiamo quindi ad una parte comica, perché a causa della propria inesperienza viene battuta, e sogna Spider Ham. E diciamocelo, all’Avvoltoio gli mena anche il cosplayer medio di Naruto eh. Tornando ai problemi sociali, fa sorridere il personaggio di Mary Jane, sulla quale non dirò nulla per non rovinarvi la sorpresa.

Come storia parallela, secondo me gestita benissimo, quella di George Stacey, che deve far combaciare il suo lavoro di poliziotto con la preoccupazione di avere una figlia/eroina/ricercata.

Infine troviamo Matt Murdock, un personaggio veramente particolare, di una cattiveria epica. Seriamente, è stupendo.

Concludo con un paio di nozioni: Ricordiamo che Spider Gwen, dal numero 0, visto QUI al numero due, che uscirà il 30 giugno, gli eventi avvengono tutti prima di Secret Wars 0. E che nel prossimo numero conosceremo volti nuovi ed interessanti, come la grande rivale delle Mary Janes, ma sopratutto Zio Ben e Zia May!

Chiudendo, voglio citare Jason Latour, e la sua considerazione riguardo al grande successo di Spider Gwen:

“Il personaggio ha un bellissimo look, ed il merito va a Robbi (Rodriguez, NDR) per averlo azzeccato. Per me è stato molto importante, da un punto di vista personale e narrativo, il fatto che fosse misteriosa come Spider-man al suo debutto. Penso sia secondario il fatto che è una ragazza. Inoltre molti lettori prendono la morte dell’originale Gwen Stacy come un dato di fatto e la chiave di volta dello sviluppo di Peter. Ma è stato molto tempo fa e, ora che è riapparsa al cinema acquisendo una seconda vita, la gente fa molta fatica a digerire la sua morte. Penso che i lettori siano emozionati da un mondo dove la tragedia è stata differente, e un personaggio che hanno imparato ad amare può respirare di nuovo.”

Spider Gwen #1

Maggio 2016

Editore Panini Comics

5.00 €

Vi lascio inoltre QUI il link per acquistare il Funko Pop di Spider Gwen.

Comments

comments

Previous post
Recensione di Captain America - Civil War
Next post
Trainspotting 2: Prime foto dal set

No Comment

Leave a reply